C. RONALDO TRASCINA LA JUVENTUS AI QUARTI DI CHAMPIONS LEAGUE, BATTUTO L’ A. MADRID 3-0

Rimonta della Juventus allo Stadium

Torino, Juventus stadium – La Juve dopo la sconfitta dell’andata in terra spagnola per 2-0 contro l’Atletico Madrid era chiamata alla rimonta e rimonta è stata, ma ecco il racconto della partita.

Dopo tre minuti corner per la Juventus, respinta corta del portiere,  Chiellini segna da pochi metri, ma l’arbitro annulla per un presunto contatto tra C. Ronaldo e l’estremo difensore dell’A. Madrid Oblak VAR visone ma niente gol annullato ai bianco neri.

Al minuto 27′ però arriva il primo gol dei padroni di casa su cross al centro CR7 schiaccia di testa prepotentemente in rete, vantaggio meritatissimo della Juventus che corre pressa e chiude nella metà campo avversaria gli spagnoli che non si rendono mai pericolosi.

Al minuto 34′ punizione di Bernardeschi dal limite dell’area palla forte e tesa alta di poco.

L’unico ‘brivido’ nella serata a Torino e un colpo di testa di Morata allo scadere della prima frazione gioco di Morata, un ex juventino, alto di poco.

Finisce il primo tempo.

Nella ripresa il leit motiv non cambia è sempre la Juve a far la partita, schiacciando gli spagnoli, al minuto 48′ cross in mezzo ancora C. Ronaldo l’ex asso del R. Madrid e mattatore della serata di testa indirizza verso la porta avversaria, la respinta del portiere Oblak arriva oltre la linea di porta, raddoppio bianconero che pareggia così il punteggio dell’andata.

Entra Kean al posto di uno spento e confusionario Mario Mandzukic e dopo pochi minuti potrebbe segnare, si invola verso la porta avversaria ma solo davanti al portiere calcia fuori da ottima posizione, INCREDIBILE !!!!

Il match prosegue si andrebbe ai supplementari, ma non è così al minuto 85′ Bernardeschi prende palla a centrocampo e con una discesa caparbia arriva fino in area di rigore, leggero tocco del difensore avversario va giu’ il centrocampista bianco nero calcio di rigore !!! Sul dischetto dagli undici metri si presenta sempre lui, Cristiano Ronaldo per la trasformazione impeccabile palla da una parte e portiere dall’altra, 3-0 e gol decisivo messo a segno dal portoghese per il passaggio del turno.

La Juventus riesce dunque nella non facile rimonta agli spagnoli dell’Atletico Madrid che vengono eliminati dopo una partita in cui sono stati letteralmente schiacciati dai bianco neri che vanno ai quarti di finale della Champions League.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola (67′ Dybala); Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic (80′ Kean), Ronaldo. Allenatore: Allegri.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Arias (76′ Vitolo), Godin, Gimenez, Juanfran; Saul, Koke, Rodri, Lemar (57′ Correa); Griezmann, Morata. Allenatore: Simeone.

Arbitro: Kuipers (Olanda).

Gol: Ronaldo 27′; Ronaldo 48′; Ronaldo 86′