Cancello ed Arnone aderisce alla rete di città contro la pena di morte

La delibera dell’Amministrazione Comunale

L’Amministrazione Comunale di Cancello ed Arnone, con delibera di Giunta n. 137 del 13/09/2019, ha aderito all’iniziativa promossa dalla Comunità di Sant’Egidio “Città per la vita / Città contro la pena di morte” – “Cities for life / Cities against the Death Penalty”.
La Comunità di Sant’Egidio, da anni impegnata per l’abolizione della pena di morte, promuove ogni 30 Novembre la Giornata Internazionale “Cities for Life”. La manifestazione, giunta alle 18ma edizione e riconosciuta da diversi organismi a livello internazionale, è un’importante occasione per valorizzare, a livello mondiale, le Municipalità nel processo abolizionista.
La data del 30 Novembre è stata scelta perché ricorda la prima abolizione della pena capitale: quella del Granducato di Toscana nel 1786. Fu il Granduca di Toscana Pietro Leopoldo a firmare il codice leopoldino preparato dal giurista Pompeo Neri con il quale la pena capitale fu abolita.
Ogni paese/città che aderisce, mette a disposizione come “logo vivente” un monumento che diventa “parlante” per illuminazione diversa, perché oggetto di proiezioni che sottolineano l’impegno e il dialogo con i cittadini per un mondo senza pena di morte.
Il Comune di Cancello ed Arnone, come gesto simbolico, la notte del 30 Novembre illuminerà il Monumento ai Caduti nel I e II conflitto mondiale.
L’Amministrazione Comunale – afferma il
Sindaco Ambrosca – è convinta che ogni comunità cittadina, per voce dei proprio organi rappresentativi, possa operare quale soggetto collettivo capace di concorrere all’accrescimento del rispetto della vita e della dignità dell’uomo in ogni parte del mondo”.
Più di 2000 città nel mondo si illumineranno per dire NO alla PENA DI MORTE.