Caporalato: due denunce nell’avellinese da parte dei Carabinieri

Nello specifico, i militari operanti, all’esito di pedinamento, hanno sorpreso un 70enne intento al reclutamento di quattro lavoratori di origini maliane, non regolarmente assunti e impiegati in un fondo agricolo ubicato in Conza della Campania.

AVELLINO – I Carabinieri della Stazione di Sant’Andrea di Conza (AV), nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino finalizzati a contrastare l’attività di caporalato, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due persone.

Nello specifico, i militari operanti, all’esito di pedinamento, hanno sorpreso un 70enne intento al reclutamento di quattro lavoratori di origini maliane, non regolarmente assunti e impiegati in un fondo agricolo ubicato in Conza della Campania.

Sia a carico dell’anziano che del proprietario del terreno è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di “Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro” e “Omessa denuncia di assunzione al Centro Provinciale del Lavoro”.

Alla luce delle risultanze emerse, sono state altresì elevate sanzioni amministrative per un importo di oltre 14mila euro.