Capua. Ancora caccia illegale tra i boschi della zona.

I carabinieri del nucleo forestale di Caserta hanno scoperto in località Bosco San Vito, a Sant’Angelo in Formis, vicino Capua, una grossa trappola per cinghiali installata abusivamente sui monti Tifatini. Una gabbia realizzata con tubolari in ferro elettrosaldati, circondata da una rete metallica. 

Lo strumento da caccia veniva utilizzato per catturare cinghiali di diversa stazza in maniera del tutto illecita e non regolamentata.

Vicino alla suddetta trappola i forestali hanno anche trovato un abbeveratoio che fungeva da esca per i suini selvatici.

 

La gabbia è stata smontata dalle forze dell’ordine ed è stata sottoposta a sequestro.

Sono tutt’ora in corso ulteriori ispezioni e accertamenti da parte dei forestali per individuare gli autori dell’attività venatoria illecita. Si tratta di fenomeni illegali molto frequenti e diffusi nella provincia di Caserta, contro i quali l’impegno delle forze dell’ordine è giornaliero e costante.