Carinaro – Affinito ai suoi cittadini: diffidate dai “si dice”

In basso l’ordinanza

Carinaro-Pubblichiamo le precisazioni e le informazioni fornite dal sindaco Nicola Affinito, il cui obiettivo è smentire voci infondate e tranquillizzare la cittadinanza

“Viste le tante voci che stanno circolando nel paese, sui social, e sui mezzi di comunicazione,  credo sia opportuno e necessario ulterioremente informare e rassicurare tutti i cittadini di Carinaro.
Al momento nel nostro paese non c’è alcun caso di contagio e, quindi, nessun motivo di allarmismo.
Nonostante ciò da parte dell’amministrazione è stato messo in atto tutto quanto richiesto dalle compententi autorità per affrontare un’ emergenza che vede coinvolta l’intera nazione .

Per quanto riguarda l’avvenuto contagio che ha interessato personale della Comifar, azienda situata nell’area industriale “Aversa Nord”, sul territorio di Carinaro, al momento non vi sono evidenze che il personale della predetta azienda abbia avuto contatti con persone del nostro paese e che, pertanto, possano esser state contagiati anche nostri concittadini.

Appare doveroso informare, però, che la sede dell’azienda è stata già oggetto di interventi di sanificazione e disinfezione mentre i colleghi di lavoro della donna sono sottoposti a controlli ed attualmente si trovano in stato di sorveglianza attiva e quarantena spontanea.

L’attenzione sulla vicenda è alta, com’è giusto che sia, ma allo stesso tempo vi invito a diffidare dai “si dice” e da quanto spesso vediamo veicolare dai social in quanto procederò, personalmente, a informarvi appena vi saranno certezze provenienti dai soggetti istituzionali a ciò incaricati.

Ulteriori positività al virus, come i recenti e famosi casi nazionali insegnano, sono possibili ma in tutto il paese i protocolli di preucazione sono stati elevati quasi al massimo.

Atteniamoci perciò alle comunicazioni ufficiali, restiamo vigili, ma senza creare allarmi ingiustificati che vanno a scuotere senza motivo la nostra quotidianità.

Limitiamo allo strettamente necessario gli spostamenti. Invito le persone anziane e/o con patologie delicate (soprattutto respiratorie) a restare in casa quanto più possibile, ed esorto i genitori a responsabilizzare i ragazzi nel limitarne le uscite.

Maggiore sarà l’osservanza delle disposizioni, minore sarà la probabilità di contagio.
Nei prossimi giorni abbiamo chiesto ai medici di base, presenti sul territorio carinarese, di poter confrontarci sulla problematica e stilare un manifesto che possa fungere da decalogo ai comportamenti da tenere in questi momenti.
Inoltre martedì mattina, nella sala consiliare del comune di Aversa, le amministrazioni dell’agro aversano, compresa la nostra, hanno richiesto un incontro con i dirigenti dei distretti sanitari e dei responsabili dei dipartimenti di prevenzione ed epidemiologia dell’Asl.

A seguito delle nuove indicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri vi invito a seguire le raccomandazioni comportamentali per la prevenzione di contenimento del covid19 e rispettare l’ordinanza sindacale n. 6 del 5.03.20, integralmente riportata:

ORDINANZA DEL SINDACO
n. 6 del 05/03/2020

In forza dei poteri attribuiti ai Sindaci dall’art 50, comma 6 d.lgs 267/2000.
Viste le Circolari del Ministero della Salute n. 1997 del 22 gennaio 2020 e n. 2302 del 27 gennaio 2020.
Visto lo stato di emergenza proclamato dal consiglio dei ministri il 31 gennaio 2020.
Vista la Circolare del Ministero della Salute n. 3190 del 03 febbraio 2020.
Vista la Circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22 febbraio 2020.
Visto il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
Visto il DPCM del 23 febbraio 2020, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
Vista la nota della Prefettura di Caserta prot. 20075 del 24 febbraio 2020.
Letto l’art 1 decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6 : “allo scopo di evitare il diffondersi del COVID-19, nei comuni o nelle aree nei quali risulta positiva almeno una persona per la quale non si conosce la fonte di trasmissione o comunque nei quali vi è un caso non riconducibile ad una persona proveniente da un’area già interessata dal contagio del menzionato virus, le autorità competenti sono tenute ad adottare ogni misura di contenimento e gestione adeguata e proporzionata all’evolversi della situazione epidemiologica”.
Vista l’ordinanza N. 4/2020 del Presidente della Regione Campania.
Vista l’ordinanza Sindacale N. 4/2020
Visto il DPCM del 04.03.2020
Considerata l’esigenza di seguire una profilassi del COVID-19
ORDINA
ai titolari e gestori dei pubblici esercizi di somministrazione; esercizi di media e grande distribuzione; attività commerciali in sede fissa; chalet; studi e uffici privati di qualsiasi tipologia se aperti al pubblico; impianti sportivi al coperto e palestre; attività artigianali, alimentari e non; luoghi di pubblico spettacolo e intrattenimento; luoghi ed edifici di culto; banca; ufficio postale; ogni altro luogo non aperto al pubblico, a qualsiasi titolo adibito ad assembramento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro fino al 03 Aprile 2020:
• Sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità;
• Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo sia pubblico che privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro;
• lo svolgimento di attività sportive di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di mantenimento nei contatti sociali, un distanza interpersonale di almeno un metro;
• è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o in stati immunodepressione congenita o acquisita di evitare di uscire dalla propria abitazione.
INFORMA
che l’accesso gli uffici comunali risulta contingentato al fine di ridurre gli assembramenti, ed è limitata per gli uffici protocollo ed anagrafe.
che per tutti gli altri uffici è possibile ricevere delucidazioni telefoniche o a mezzo posta elettronica ai seguenti recapiti:
Ufficio Urbanistica tel. tel. 081.5029210 mail  [email protected]
Ufficio SUAP: tel. 081.5029235 mail [email protected]
Ufficio LLPP: tel. 081.5029236 mail

Il Sindaco
dott. Nicola Affinito”