Casal di Principe – Nicola Morra (M5S) al dibattito sulle economie criminali

Il punto della situazione sulle economie criminali, organizzazioni mafiose e criptovalute.

Casal di Principe – La quinta edizione, intitolata “Our Bisinissi – Criminal Economies / Gli Affari Nostri – Economie Criminali”, è in programma dal 13 al 15 settembre a Villa Liberazione (in via Angiolieri), già nota come “Villa Scarface”, bene confiscato al fratello del capoclan dei Casalesi, Walter Schiavone, attualmente in gestione all’Asl Caserta.

Ad organizzare l’ incontro é la Summer School Ucsi, la scuola di giornalismo investigativo promossa dall’Unione cattolica stampa italiana di Caserta e dall’Agenzia pubblica per la legalità Agrorinasce, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti Campania.

I lavori hanno avuto inizio alle 15.30, con i saluti istituzionali e l’intervento di Ottavio Lucarelli, presidente Ordine dei Giornalisti Campania, editorialista Corriere del Mezzogiorno/Corriere della Sera.

Alle 16 é seguito il dibattito su “Economie criminali: il punto della situazione in Italia e la penetrazione nelle varie aree del Paese” con il parlamentare Nicola Morra (M5s), presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere. Alle 17, “‘Ndrangheta Money” con Gaetano Paci, procuratore aggiunto Dda Reggio Calabria. A moderare Claudio Silvestri, segretario Sindacato unitario giornalisti della Campania (Sugc), giornalista Il Roma.

Alle 18, “L’economia del Sud e le economie criminali: inquinata, condizionata, sfruttata” con Adriano Giannola, presidente Svimez e “Le economie mafiose viste da piazza Borsa e nella vita della locomotiva italiana” con Nicola Saldutti, capo della redazione Economia del Corriere della Sera. Ha moderato Antonio Arricale, giornalista de Il Denaro. Alle 20 Apericena alla Reggia di Carditello e visita al complesso monumentale.