Patto di legislatura tra ” salti della quaglia” e accordi sottobanco

L'alleanza e' stata sancita

Casavatore. Patto di legislatura tra “salti della quaglia” e accordi sottobanco.

L’alleanza è stata sancita, il Sindaco Maglione è riuscito a mettere insieme l’ex Sindaco ed ex Senatore Pasquale Sollo, nel ruolo di Assessore, l’ex Sindaco Lorenza Orefice quale coordinatrice della nuova amministrazione, e il decano della politica casavatorese Marco Capparone quale nuovo Presidente del consiglio comunale .

Dall’accordo resta apparentemente fuori con una posizione di “appoggio esterno “, propria delle vecchie liturgie politiche il Consigliere Comunale Francesco Galletta.

La “nuovaGiunta, si fa per dire, verrà presentata martedì 10 dicembre alle ore 17.30, nella stessa sede entrerà in Consiglio Comunale, il giovane Fabio Machiella, laureando in Medicina, e nuovo astro nascente della politica casavatorese.

Intanto, da un punto di vista amministrativo, l’architetto Ziello, con proprio atto dirigenziale ha annullato la convenzione e relativi permessi a Costruire, Piano Casa, situati in Via Taverna Rossa, con relativi atti consequenziali, già oggetto di indagine della Procura Napoli Nord, ed inseriti nelle varie relazioni delle Commissioni di accesso, che hanno determinato lo scioglimento dell’Ente. Resta fuori il partito di Direzione Italia che si definisce “tradito” dai patti tra poteri forti della città che oggi non vedrebbero e non sentirebbero più.