Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Caserta, al LICEO MANZONI la due giorni “Sport e Grande Guerra: il contributo del Sud”. Da Adele Vairo un parterre “mozzafiato”

di Gesualdo Napoletano e Alessandro Fedele

CASERTA – Grande evento oggi nell’Aula Magna del Liceo A. Manzoni di Caserta. Stiamo parlando del seminario internazionale “Sport e Grande Guerra: il contributo del Sud”.

“Un prestigioso evento culturale e formativo in un Liceo è l’ideale – ha dichiarato la Preside Adele Vairo – grazie al patrocinio morale del Comune di Caserta, nella persona del Sindaco Carlo Marino e grazie alla collaborazione con la Società Italiana di Storia Militare, al Ministero della Difesa, allo Stato Maggiore dell’Esercito, al Rotary Club Luigi Vanvitelli, All’Ambasciata della Repubblica Ceca e al Centro Studi Archivi e memorie dello Sport”.

A queste parole, nell’Aula Magna del Liceo Manzoni per l’evento Sport e Grande Guerra, segue il discorso del Sindaco Marino che si è fin da subito rivolto ai giovani studenti con il suo solito fare convincente e coinvolgente, ai quali ha detto: “Questo seminario è importante perché lo sport non permette solo di darci una migliore forma fisica ma ci permette di stare insieme e dunque rende possibile la creazione di un’ identità nazionale”.

“Dobbiamo avere una forza maggiore – ha continuato il Sindaco – per difendere questa terra. Farlo è possibile, ma solo grazie allo studio – e a questo punto l’invito diventa sempre più mirato – studiate!”.

Le affermazioni di Marino accendono la miccia nei discorsi dei conferenzieri che per tutta la giornata precisano quanto sia importante la coesione personale che conferisce lo sport, determinando, in ogni sportivo, un’ identità.

Verso le ore 10 la prima giornata del Seminario Internazionale ha visto diversi interventi, capaci di provare come lo sport sia stato presente nella vita militare anche in trincea, ma non come si può immaginare un’attività fisica da sollevamento pesi.

Storici e Psicologi hanno provato e continuano nell’intento di dimostrare che lo sport può essere un attività, anche involontaria, ogni qual volta ci si impegna in un’attività, sia questa bellica o culturale, ma sicuramente fino ad un certo punto.

La prima sezione della mattinata del 5 ottobre, ha visto Josef Spanik, Gregory Alegi, Daniele Bardelli e Roberta Benedetta Casti, che hanno partecipato alla “tavola rotonda”, ognuno con i propri studi.

“Movimento Sokol e la Grande Guerra” è stato il titolo della relazione del consigliere dell’Ambasciata Ceca, Josef Spanik, che ha portato ad un pubblico misto di studenti, studiosi e professionisti, le riflessioni sulle guerre cecoslovacche incentrate, soprattutto, nel periodo garibaldino, riuscendo a dimostrare quanto relazionato in precedenza dagli studiosi dello stato maggiore dell’esercito che raccontavano come, nei periodi di eventi bellici, i vari giochi sportivi di squadra venivano tramandati dai militari nei momenti di svago.

“Nord e Sud sulle pagine della gazzetta dello sport nelle prime edizioni del giro d’Italia” la relazione di Daniele Bardelli che in questo caso ha portato solo riflessioni sullo sport mirato al gioco di squadra ed utilizzando, per la sua relazione, i testi originali degli articoli pubblicati sulla Gazzetta dello Sport di Milano.

Gregory Alegi e Roberta Benedetta Casti, con singoli interventi, hanno discusso di aviazione in riferimento ad un’attività che vede vari aspetti legati allo sport. “Da Icaro a Dedalo. Il sud e le trasformazioni militari dello sport del volo”, il titolo della relazione di Alegi, mentre: “Carabinieri aviatori del sud: alcuni glossari contribuiti in un settore dell’epica sportiva” è la relazione storico-scientifica della Dott.ssa Casti che è riuscita a provare come la psicologia dell’aviatore sia un fattore scaturito da un profondo addestramento sportivo, che lei stessa è riuscita a studiare in maniera inedita, portandosi alle conclusioni che anche nell’aviazione conta il gioco di squadra e di coppia. A queste teorie si abbina sempre il detto: “mens sana in corpore sano”.

Foto di ANTONELLA CAMPAGNANO

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale