Caserta – Con l’alberghiero “Ferraris” e la Scuola di Commissariato di Maddaloni è stato presentato il PCTO

Il PCTO è l’acronimo di: “Percorso per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento” e questo, all’Istituto Alberghiero “Ferraris”, significa per lo studente avere la possibilità di entrare in contatto con una realtà di Alta Formazione Artistica e approfondire le proprie capacità personali

CASERTA – Mercoledì 30 ottobre 2019, con inizio alle ore 11:00, presso l’Istituto Scolastico Alberghiero “Galileo Ferraris” di Centurano in Caserta, si è svolta la conferenza stampa, a cura del Dirigente Scolastico Dott.sa Antonietta TARANTINO e con la partecipazione del Comandante della Scuola di Commissariato di Maddaloni Brigadier Generale Francesco RICCARDI, per la presentazione del PCTO (acronimo di “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento”), progetto sottoscritto, per la prima volta in provincia di Caserta, tra il detto Istituto Alberghiero ed un Ente dell’Esercito Italiano, la Scuola di Commissariato dell’Esercito di stanza a Maddaloni.

Alla conferenza stampa erano presenti, oltre alla dirigente scolastica Antonietta Tarantino ed il Brig. Gen. Francesco Riccardi, S.E. il Prefetto di Caserta dr. Raffaele RUBERTO, il Presidente dell’Amministrazione provinciale di Caserta, dr. Giorgio MAGLIOCCA, il Sindaco di Caserta, dr. Carlo MARINO, il Delegato Provinciale del Coni Michele De Simone, il dr. Alberto ZA D’AULISIO, la professoressa GUARINO, in rappresentanza del Provveditore agli Studi Vincenzo ROMANO, il Past President del Rotary di Maddaloni ing. PETRONE, Atos Giorgio LUGNI, che fu alla Scuola di Commissariato già 50 anni orsono in qualità di sottufficiale frequentatore dei numerosi corsi che li si frequentavano, il dr. Giovanni VIGGIANO, giurista del Lavoro, in rappresentanza del Ministero del Lavoro, oltre a numerosi giornalisti e foto cineoperatori.

La dirigente scolastica ha voluto ringraziare il Professore Salvatore RIVETTI ed il Tenente Colonnello Massimo MILONE, grazie ai quali è stato possibile realizzare l’iniziativa di quest’oggi. Il progetto PCTO è stato sottoscritto al fine di intraprendere un “percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento” e questo, all’Istituto Alberghiero “Ferraris”, significa per lo studente avere la possibilità di entrare in contatto con una realtà di Alta Formazione Artistica e approfondire le proprie capacità personali attraverso lezioni, workshop ed esperienze legate ai diversi corsi.

Per chi dimostra una propensione e un interesse nei confronti del settore artistico si tratta di un’importante occasione al fine della valutazione del proprio percorso di studi post-diploma e del proprio orientamento professionale, nonché per comprendere in quale settore specifico acquisire ulteriori competenze con le restanti ore di alternanza, andando a completare il proprio “percorso per le competenze trasversali e l’orientamento”.

Il percorso del PCTO si articola su 120 ore di studio, di cui 30 ore presso l’Istituto Alberghiero e 90 ore presso la Scuola di Commissariato. “Scuola” – ha tenuto a sottolineare il Brig. Gen. Riccardi – “che non ha eguali in Italia e che, non solo in ambito militare, molte Nazioni ci invidiano. La Scuola assolve la missione logistica-operativa assegnatagli mediante l’enucleazione di strutture campali del Reparto Mezzi Mobili e Campali, autonome e modulari, idonee a supportare complessi di forze impiegate in territorio metropolitano e fuori area.

Nel campo scolastico-addestrativa l’istituto, mediante la effettuazione di corsi di formazione e di specializzazione, effettua la qualificazione/riqualificazione e aggiornamento del personale impiegato nei settori di pertinenza dell’area Commissariato. In particolare, presso la Scuola si effettuano corsi di formazione di base per Ufficiali provenienti dalla Scuola di Applicazione di Torino, Ufficiali a nomina diretta, Ufficiali del Ruolo Speciale, Allievi Ufficiali a ferma prefissata e corsi per Sergenti.

conducono inoltre attività per la formazione avanzata per Ufficiali, Sottufficiali, Volontari dell’Esercito ed anche personale appartenente ad altre Forze Armate e Corpi Armati dello Stato. Non esiste teatro operativo all’estero che non disponga dei mezzi e del personale della Scuola, che ci vengono invidiati anche dagli alleati, i cui militari, spesso e volentieri, vengono a mangiare presso i nostri reparti dove si gusta la migliore cucina italiana preparata dai migliori cuochi militari”.

Ed è in quello splendido contesto, che ha visto passare centinaia di migliaia di giovani con le stellette, che un domani forse questi stessi giovani studenti dell’Alberghiero potrebbero decidere di intraprendere la carriera militare. Sono seguiti gli interventi delle Autorità presenti che, ciascuno a modo suo, hanno voluto precisare quanto sia importante la sinergia fra l’Esercito Militare, e nella fattispecie la Scuola di Commissariato di Maddaloni, ed i giovani studenti del “Ferraris”.

Molto interessante il racconto del Maresciallo Lugni che ha raccontato come, nel giro di poche ore dopo il terribile terremoto del novembre 1980, la Scuola di Commissariato con il suoi mezzi Mobili campali fosse già sul posto ad Avellino a dare da mangiare alle migliaia di cittadini sfollati e che il pasto caldo loro offerto sentivano la vicinanza dello Stato che non li aveva lasciati soli.

“L’inviato del Corriere della Sera che si trovava lì per raccontare il dramma vissuto dai terremotati” – ha aggiunto Lugni – “scrisse il giorno seguente sulle stesse pagine del Corriere della Sera che presso la mesa allestita dall’Esercito Italiano aveva mangiato come in “un ristorante a 4 Stelle”, sottolineando così quanto i nostri ragazzi fossero bravi nel cucinare e che non avevano nulla da invidiare agli Stellati Chef che troviamo sulle televisioni nazionali”. Al termine dell’incontro è stato offerto un break coffee a cura degli allievi chef dell’istituto alberghiero “Ferraris” ed è stato festeggiato il Brigadier Generale Francesco Riccardi perché ricorreva il suo compleanno.