CASERTA. Concorsi truccati nelle Forze Armate, Stato Maggiore della Difesa annuncia che saranno presi tutti i provvedimenti necessari per tutelare le Forze Armate. Ecco i nominativi degli arrestati

CASERTA

Concorsi truccati nelle Forze Armate, Stato Maggiore della Difesa annuncia che saranno presi tutti i provvedimenti necessari per tutelare le Forze Armate. Ecco i nominativi degli arrestati

CASERTA – Concorsi truccati per entrare nelle Forze Armate, scattano sedici arresti su richiesta della Procura di Napoli. Arriva la svolta in un’inchiesta condotta dal nucleo tutela mercato della Guardia di Finanza e coordinata dal Pm Giancarlo Novelli con il procuratore aggiunto Rosa Volpe e il procuratore capo Giovanni Melillo. Associazione per delinquere, corruzione, rivelazione di atti coperti da segreto d’ufficio, ma anche millantato credito, truffa aggravata ai danni dello Stato, millantato credito, ricettazione. Sono queste le accuse mosse nei confronti di alcuni ufficiali dell’Esercito finito al centro di una inchiesta sul traffico di informazioni per facilitare l’accesso nei ranghi dei carabinieri, aeronautica militare, Marina militare e capitaneria di porto . Al centro delle indagini, il concorso per il reclutamento di 2013 volontari in ferma prefissata bandito nel 2016 nell’Esercito. Per pilotare le prove veniva utilizzato anche un complesso algoritmo applicato a 80 quesiti su 116 di una delle prove. Secondo l’accusa, almeno 43 concorrenti sono risultati vincitori grazie agli illeciti, di questi 39 hanno potuto indossare la divisa, trenta dell’esercito, cinque dell’aeronautica militare, quattro dalla Marina Militare e della capitaneria di porto. Fra gli altri, agli arresti domiciliari figurano un generale in quiescenza dell’esercito, Luigi Masiello , titolare di una scuola di formazione coinvolta nell’inchiesta. Era di 15mila euro il prezzo da pagare per l’assunzione assicurata nelle forze armate truccando il concorso. Il “prezzario” è uno dei particolari emersi dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli. Uno dei 15 destinatari delle misure cautelari emesse dal Gip di Napoli, è un ingegnere che attualmente si trova all’estero. Tra i destinatari figura anche un dipendente civile del ministero della Difesa che ricopre anche una carica sindacale (è lui l’indagato finito in carcere), quattro militari dell’Esercito, uno della capitaneria di Porto, due ex volontari dell’Esercito, un ispettore in congedo della Guardia di Finanza, un colonnello. In merito alla notizia della scoperta di un sistema fraudolento che sarebbe stato utilizzato per superare le prove del concorso del 2016 per Volontari in Ferma Prefissata quadriennale (VFP 4) nelle Forze Armate, portato alla luce da un’indagine della Guardia di Finanza su mandato della Procura di Napoli, lo Stato Maggiore della Difesa rende noto che, fin dall’avvio dei primi accertamenti, erano stati assunti con immediatezza alcuni provvedimenti per impedire il ripetersi di tali illeciti, senza andare ad inficiare le delicate indagini disposte dalla magistratura. Nel rinnovare piena collaborazione e disponibilità alla Procura per fornire ogni ulteriore elemento che sia ritenuto utile al fine di fare piena chiarezza sulla vicenda, lo Stato Maggiore della Difesa si appresta a intraprendere tutti i provvedimenti possibili nei confronti dei militari e dei civili della Difesa coinvolti, nonché a valutare le necessarie misure di autotutela verso quei militari che risulterebbero vincitori di concorso grazie a questo sistema fraudolento e illecito. Di seguito l’elenco completo degli indagati arrestati: In carcere: Giuseppe ZARRILLO, nato a Marcianise (CE) il 04 marzo 1965
Ai domiciliari:
Fabio AMETRANO, nato a Vico Equense (NA) il 10 ottobre 1975
Angelo ANNUNZIATO, nato ad Avellino il 5 luglio 1979
Ciro AURICCHIO, nato a San Giuseppe Vesuviano (NA) il 28 dicembre 1992
Stefano CUOMO, nato a Vico Equense (NA) il 09 novembre 1975
Rocco D’AMELIA, nato a Pagani (SA) il 04 giugno 1989
Massimo DI PALMA, nato a Napoli il 30 maggio 1968
Giuseppe Claudio FASTAMPA, nato in Svizzera il 26 novembre 1964
Ciro FIORE, nato a Torre Annunziata (NA) Il 15 marzo 1948
Domenico FIUME, nato a Castel San Giorgio (SA) il 26 febbraio 1958
Francesco INTERRA, nato a Pompei (NA) il 13 settembre 1990
Luigi MASIELLO, nato a Forio (NA) il 30 settembre 1951
Raffaele RUSSO, nato a Villaricca (NA) il 25 agosto 1969
Claudio TESTA, nato a Roma il 02 luglio 1968