CASERTA, DUE SPETTACOLI FANTASTICI AL TEATRO COMUNALE. VA IN SCENA “ANONIMO NAPOLETANO”

di Redazione (GESUALDO NAPOLETANO)

CASERTA – È la breve ed intensa esperienza della Repubblica Napoletana del 1799 ad andare in scena nello spettacolo Anonimo Napoletano domani sera presso il Teatro Comunale di Caserta per il Progetto Tradizione & Traduzione – diretto da Patrizio Ranieri Ciu – messo in scena dalla compagnia Gli Ipocriti con la regia di Ernesto Lama.

Amore e passione per la libertà si confrontano sulle rive di una misteriosa Isola Blu nel golfo di Napoli. Il mare inghiottirà l’isola e le sue storie proprio all’indomani della contraddittoria Rivoluzione, conservando e rivelando a noi posteri – grazie alla magia della finzione scenica – un antico racconto, una antica testimonianza.

È il tempo a dettare tutti i movimenti dello spettacolo. Anonimo Napoletano attraversa ogni epoca, è una storia tanto antica quanto moderna, un delicato racconto in musica e parole – sia in Italiano, che in Napoletano che in Inglese – che, aprendo una pagina troppo poco studiata della storia partenopea, mostra quanto oggi, come più di trecento anni fa, sia innato il desiderio di libertà dei popoli.

Al centro della storia il problema della comunicazione vissuta come problematica quotidiana – tanto allora quanto oggi – e di come e quanto i grandi valori ed i veri sentimenti siano portatori di messaggi innati, tanto di non aver assolutamente bisogno di parole.

«Anonimo Napoletano è uno spettacolo difficile da raccontare – commenta il regista, Ernesto Lama – per la sua ricchezza di immagini, sensazioni, emozioni ed energia. Il modo migliore per apprezzarlo è condividere lo stesso punto di vista degli artisti in scena, lasciandosi trasportare dalle forti emozioni del testo, gustandolo in teatro istante dopo istante. Vi aspettiamo, quindi, giovedì e venerdì al Teatro Comunale di Caserta».