Caserta: Esclusa l’intossicazione alimentare per gli studenti in gita a Firenze.

Dalle analisi eseguite dall'ASL si tratterebbe di un virus

CASERTA – È molto probabile che le cause del malessere per i 15 studenti casertani che erano in gita scolastica a Firenze, non sarebbero dovute ad una intossicazione alimentare quanto piuttosto ad un contagio provocato da Norovirus.

A darne notizia è stata l’Asl Toscana, in base agli accertamenti condotti dal personale dell’area aziendale Sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare.

I quattro studenti, in gita a Firenze con una classe di Caserta, erano stati dimessi ieri mattina dall’ospedale di Careggi.
Da quanto appreso le “vittime” di questo contagio soggiornavano tutte nello stesso albergo e avevano mangiato in due ristoranti di Firenze.
“Dai risultati emersi in seguito all’ispezione realizzata nell’albergo – afferma il dottor Stefano Bonfigli, responsabile del settore Sanità pubblica della Asl – non sono state trovate problematiche significative nella conservazione e manipolazione degli alimenti distribuiti, così come pure nei due ristoranti dove i ragazzi sono andati a cena e a pranzo”.

Il personale responsabile degli stessi esercizi – prosegue Bonfigli – ha riferito tra l’altro che alcuni ragazzi avevano chiesto espressamente pietanze in bianco per disturbi già in essere al momento del pasto nel giorno dell’arrivo a Firenze”.