Caserta .FDI ricorda Giovanni Falcone

 

CASERTA. Quest’anno la giornata dedicata alla legalità è capitata in un periodo strano. Caratterizzato da troppi affanni e tante preoccupazioni. È per questo che abbiamo voluto ricordare la strage di Capaci in una maniera sicuramente diversa, ed in linea con le disposizioni vigenti in materia sanitaria.

Alle 17.57, orario dell’esplosione che 28 anni fa si portò via il Giudice Falcone, sua moglie e la sua scorta, una delegazione di Amministratori e Dirigenti di Partito di Fratelli d’Italia, ha deposto una corona lungo Via Falcone a Caserta. Per non dimenticare uno dei momenti piú bui della storia Italiana. Per ricordare chi ha sacrificato la propria vita per difendere la nostra.

Per testimoniare che non abbiamo dimenticato la loro battaglia. E poiché siamo fortemente convinti che esistono momenti in cui il colore politico e le appartenenze partitiche non devono essere un discriminante rispetto al bene primario della nostra Nazione, abbiamo preferito non esporre simboli di Partito. Ma indossare una semplice mascherina tricolore. Perchè esiste qualcosa che è ancor piú forte delle ideologie e delle simpatie: la nostra bandiera. Che per noi rappresenta ancora l’eredità che tutte le vittime delle mafie ci hanno trasmesso. Con la loro vita.

E con la loro morte. Erano presenti, tra gli altri, la Senatrice Giovanna Petrenga, il Dirigente Nazionale Gimmi Cangiano, il Sindaco di Castel Volturno Luigi Umberto Petrella , la Consigliera Povinciale Mariagabriella Santillo , il Consigliere Comunale di Caserta Stefano Mariano, il Vicesindaco di Maddaloni Gigi Bove, gli amministratori locali Alessandra Vigliotti, Valentina Iovinella e Aniello Amoroso.