Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Caserta. Gli auguri di Belvederenews a Marco Lugni ed a Marco Natale

Oggi, 25 aprile, si celebra San Marco Evangelista

Caserta.  La redazione di Belvederenews oggi, 25 aprile 2019,  festeggia San Marco  Evangelista : sull “‘altare dei Santi”due giornalisti, collaboratori fondamentali per la testata giornalistica casertana, ovvero Marco Lugni e Marco Natale.

Oggi sono in tanti a festeggiare, ma persone speciali come Marco Lugni e Marco Natale sono davvero poche. A loro gli auguri di un felice onomastico da parte di tutto il team di Belvederenews.

Il calendario liturgico indica che il giorno 25 aprile si celebra la memoria di S. Marco Evangelista. Secondo la tradizione cattolica questi sarebbe nato intono agli anni 20. E’ morto ad Alessandria nella seconda metà del I secolo d.C. San Marco è stato discepolo dell’apostolo Paolo. successivamente segui San Pietro che lo chiamava affettuosamente “figlio mio”. Secondo la tradizione, sarebbe lui l’autore del Vangelo secondo Marco. Il santo del 25 aprile avrebbe raccolto nel Vangelo la catechesi dell’apostolo.

San Marco sarebbe stato anche il fondatore della chiesa di Alessandria. Dagli Atti di Marco del IV secolo di giunge una descrizione della morte del Santo di oggi.
Questi sarebbe stato trascinato dai pagani per le vie di Alessandria dopo essere stato legato con delle funi al collo. Fu gettato poi in carcere ed il giono seguente subì la stessa tortura fino alla morte. Il suo corso sarebbe poi stato bruciato, ma alcuni fedeli avrebbero recuperato delle reliquie. Secondo una leggenda alcune di queste reliquie sarebbero state poi portate a Venezia da due mercanti nel IX secolo.

L’onomastico Marco si festeggia il 25 aprile, giorno in cui si commemora l’omonimo evangelista.

L’origine del nome Marco deriva dal prenome Romano “Marcus” che a sua volta a una derivazione quasi certamente teoforica. Infatti il significato del nome Marco è riferito al dio della guerra Marte. La traduzione di questo nome è “dedicato a Marte” oppure “appartenente al Dio Marte”. In età imperiale questo nome era talmente diffuso che divenne molto popolare anche in Grecia nella forma Markos. La diffusione si ebbe anche grazie alla popolarità dell’imperatore M. Aurelio Antonino. Ma tanti furono i personaggi celebri in quell’epoca che contribuirono alla diffusione del nome proprio come M. Tulio Cicerone o M. Antonio, amante di Cleopatra.

San Marco era un ebreo che nacque fuori dalla Palestina da una famiglia benestante. Fu un discepolo di San Pietro, e lo segui nei viaggi missionari in Oriente e a Roma. Inoltre fu anche un discepolo dell’Apostolo Paolo che incontro nel 44. Il loro incontro avvenne quando Paolo e Barnaba portarono a Gerusalemme i fondi raccolti della comunità di Antiochia. Il santo del giorno era infatti il nipote di Barnaba. L’Evangelista, una volta conosciuto San Paolo, prenderà a seguirlo fino a Roma. E’ proprio San Paolo a fornirci alcune informazioni sulla vita dell’Evangelista festeggiato oggi. Probabilmente questi secondo alcune teorie morì di morte naturale nel 68. Altre testimonianze invece documentano che morì come martire ad Alessandria d’Egitto.

 

 

 

 

 

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale