Caserta. Il vescovo D’Alise: le chiese vanno chiuse

Articolo a cura di Valerio Di Vico

Caserta: il Vescovo esorta la chiusura di tutte le Sante Chiese.

Il 25 marzo 2020, il Vescovo Mns Giovanni D’alise, in una lettera ai fratelli della diocesi di Caserta, esorta la comunità a chiudere tutte le chiese tenute aperte per visite personali dei fedeli, come obbliga il decreto legge del 24 marzo, art 1, lettera “H”. Inoltre , egli comunica che sono stati stanziati 10 milioni di euro da parte della Conferenza Episcopale Italiana e 3.5 milioni dalla C.E.I., provenienti ambedue dall’8×mille,
a sostegno della Fondazione Banco Alimentare Onlus, delle Caritas Diocesane e di 4 strutture sanitarie / socio-sanitarie cattoliche. Infine, ricorda l’ ammirevole gesto di numerose diocesi che hanno messo a disposizione strutture per la protezione civile, per operatori sanitari, e per quanti sono in quarantena; congedandosi dall’ epistola, egli esorta a riflettere, e ad imparare a saper perdere,per ritrovare ulteriormente la Vera Volontà di Dio.