CASERTA. La battaglia per la Biblioteca Comunale si allarga ai commercianti della zona, raccolte le firme da presentare alla Camera di Commercio

CASERTA – Prosegue spedita la battaglia per la Biblioteca comunale “Alfonso Ruggiero” sita in via Laviano a Caserta, che ricordiamo si è ritrovata vittima di una chiusura anticipata rispetto all’orario invernale. Dopo l’iniziativa di sensibilizzazione tenutasi la scorsa settimana fuori i cancelli della biblioteca, attraverso un flash mod davvero d’impatto, il Comitato ha deciso di continuare in maniera decisa la sua battaglia e questa mattina infatti ha iniziato a raccogliere le firme dei commercianti della zona che vedono nella struttura il principale volano per l’economia del circondario.

«La Biblioteca comunale non è solo il principale punto di aggregazione giovanile in città, è anche un’importante occasione di sviluppo per il quartiere – dichiara Michele Cozzolino, rappresentante del Combo (Comitato Biblioteca Organizzata) – Dunque è chiaro che l’interesse non è soltanto degli utenti ma anche delle attività commerciali della zona». Anche perchè, nei periodi di massima, la Biblioteca di via Laviano raggiunge circa 350 accessi giornalieri.

«Per ora circa la metà dei commercianti hanno firmato la petizione – conclude Cozzolino Entro la giornata di domani la raccolta firme sarà completata. Puntiamo di chiudere con l’80% delle attività commerciali presenti in zona. Successivamente l’intenzione sarà quella di presentare la petizione alla Camera di Commercio, in quanto loro rappresentano i commercianti».

Al contempo il Comitato per la biblioteca comunale ci tiene a sottolineare la necessità di salvaguardare e rafforzare la struttura, soprattutto per quanto riguarda l’apertura estiva, l’ampliamento delle fasce orarie tutto l’anno, l’installazione di Wi-Fi e il rifacimento dell’impianto di condizionamento.