Caserta: La “resa” di Virgilio Gesmundo

Fisicamente stremato ha sciolto le sue catene

Caserta – Si è conclusa ieri la “battaglia” del “prode combattente” Virgilio Gesmundo. Ormai fisicamente stremato, Virgilio, sostenuto fino alla fine dai ragazzi del centro sinistra casertano, ha sciolto le catene che lo legavano alla serranda del suo negozio.

“Non ce la faccio più fisicamente” ha dichiarato Virgilio alla nostra redazione, “sono sicuro però che quanto accaduto è il colpo di testa di un giovane magistrato che per fare carriera ha preso a balzo la sentenza emessa dalla Corte di Cassazione”.

A quanto pare, almeno per ora, il nostro compito sembra terminato. Vi terremo comunque informati di tutti gli sviluppi che dovessero verificarsi nei prossimi giorni.