Caserta, la Squadra Mobile fa tabula rasa. In manette spacciatori, denunciati inosservanti prescrizioni Coronavirus

La Polizia di Stato di Caserta, nella giornata di sabato 21/03/2020, ha denunciato, in stato di libertà, D. C. A. classe 2001, M. G. classe 1999 e R. M. classe 1994 poiché ritenuti responsabili dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e inosservanza ai provvedimenti dell’autorità.

Contestualmente, sono state denunciate in stato di libertà, per i soli reati previsti dall’art. 650 c.p., in combinato disposto con art. 3 c. 4 D.L. 23.02.2020 n. 6, altre sette persone, in quanto non fornivano valide giustificazioni in merito alla loro presenza in strada.

Il servizio condotto dalla Squadra Mobile, tra i comuni di Caserta e San Nicola La Strada, è stato predisposto al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonché finalizzato al rispetto delle disposizioni previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso al fine di contrastare la nota l’emergenza sanitaria inerente il COVID-19.

I Poliziotti della Squadra Mobile, nell’ambito del predetto servizio procedevano al controllo, in Via Vivaldi di Caserta, dei soggetti sopra menzionati i quali venivano trovati in possesso di sostanza vegetale di colore verde.

Attraverso le successive verifiche tecniche era possibile stabilire che si trattava di “Marijuana”, per un peso lordo complessivo di circa grammi 57, suddivisa tra i tre soggetti.

Per tali fatti, dopo gli accertamenti di rito, considerato che i tre soggetti non fornivano valide giustificazioni in merito alla loro presenza in strada, si procedeva anche in relazione al combinato disposto degli art. 650 c.p. e del D.L. del 23.03.2020. Il totale dei denunciati in relazione al mancato rispetto delle norme relative alla nota emergenza sanitaria è stato di 10 persone.