Lavoro in nero e musica senza autorizzazioni, sospesi e multati 3 locali della movida casertana

In Caserta, nell’ambito di un servizio coordinato finalizzato al controllo dei locali d’intrattenimento e ristorazione, i carabinieri della locale Compagnia, congiuntamente a personale della Polizia Municipale e del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro di Caserta hanno proceduto ad elevare sanzioni pecuniarie nei confronti di tre esercizi commerciali ed in particolare:

  • a carico del titolare di una pizzeria in zona Tuoro di Caserta, a cui è stata comminata la sanzione di € 14.123 per la presenza di due lavoratori in nero, con conseguente sospensione dell’attività lavorativa per superamento limite 20% rispetto ai dipendenti in regola;
  • a carico del titolate di un bar nei pressi di Piazza Pitesti a cui è stata elevata una sanzione di € 17.500 per la presenza di tre lavoratori in nero, con conseguente sospensione dell’attività lavorativa per superamento limite 20% rispetto ai dipendenti in regola;
  • a carico dei titolari di un ristorante in Corso Giannone e di un Bar in via del Redentore, per la diffusione di musica all’interno dei locali senza aver predisposto il documento di valutazione impatto acustico, con l’elevazione di sanzioni pecuniarie pari ad euro 5.164 per ciascuna attività.

Inoltre sono state elevare 63 sanzioni per violazioni al codice della strada per un totale di circa euro 5.000.