Caserta/Liceo “A. Manzoni”, il 28 settembre formazione scientifica e prevenzione oncologica in Aula Magna con il convegno “Conoscere è Prevenire”

“Conoscere è prevenire”. Al Liceo Manzoni il convegno promosso dall'Ordine dei Medici e dall'ASL Caserta sulla prevenzione oncologica

Caserta. Un importante momento formativo e di sensibilizzazione alla cultura della prevenzione rivolto non solo agli studenti manzoniani del liceo classico e scientifico biomedico, ma al territorio tutto, si terrà mercoledì 28 settembre.

“Dalle ore 16.00 alle ore 18.00, l’ Aula Magna del Liceo Manzoni ospiterà l’evento “CONOSCERE E’ PREVENIRE” – un’iniziativa di divulgazione scientifica, di confronto e di dibattito sul tema della prevenzione oncologica, promosso dall’ Ordine dei Medici e dalla ASL Caserta.

L’ evento è destinato al Liceo Manzoni – si legge nel comunicato diffuso dall’Istituto – ai partner Rotary Club Caserta “Luigi Vanvitelli”, l’Inner Wheel Caserta “Luigi Vanvitelli” e il Rotaract Caserta “Luigi Vanvitelli” e al territorio. Relatori della serata saranno il Presidente dell’OMCEO di Caserta, Dott.ssa Maria Erminia Bottiglieri; i Dott.ri Michele Tari, Paolo Andreozzi, Daniele Tari e Francesca Taglialatela, medici dell’Asl di Caserta; la Dott.ssa Elisabetta Manzi, responsabile del servizio di Igiene e di Sanità Pubblica  dell’azienda sanitaria casertana, e la Dott.ssa Flavia Bergamasco, medico esperto in stili di vita e corretta alimentazione.

Alla fine del convegno sono state previste attività di screening da parte dei medici dell’Ordine Provinciale di Caserta, relatori della serata, rivolte agli adulti interessati.

Grande sostenitrice dell’evento è la Dirigente del Liceo casertano Adele Vairo da tempo convinta promotrice della necessità di diffondere la cultura e l’etica della tutela della salute e del benessere tra gli adolescenti.

L’obiettivo di tale iniziativa, infatti, è attivare una concreta opera di sensibilizzazione della comunità dei giovani studenti e delle loro famiglie alle buone pratiche in tema di salvaguardia della salute. Responsabilizzare tutti, adulti e ragazzi, alla prevenzione e alla protezione dai rischi è il vero proposito dell’incontro”.