CASERTA. Nicola Garofalo a muso duro replica a Roberto Desiderio e Stefano Mariano

Intanto arriva in redazione la nota stampa di Pio Del Gaudio

“Non sono un ipocrita e se dico che il Sindaco Carlo Marino ha ragione quando parla di un centro- destra casertano attualmente senza idee e senza un programma lo faccio con rammarico ma con consapevolezza“. Con queste parole il consigliere comunale Nicola Garofalo del gruppo Zinziano Caserta nel Cuore ritorna sull’argomento che, dopo le sue affermazioni a favore del Sindaco Carlo Marino, l’ha visto al centro di un vero e proprio attacco mediatico da una parte del centro-destra casertano e in modo particolare dal consigliere comunale di Forza Italia Roberto Desiderio e da quello di Fratelli d’Italia Stefano Mariano il quale ha ufficialmente invitato Garofalo a passare nel gruppo consiliare di maggioranza.

Nicola Garofalo di certo non le manda a dire: “Ho letto ciò che hanno dichiarato i due consiglieri comunali, mi viene da sorridere – ha dichiarato Garofalo – se penso a Stefano Mariano il quale deve essere di mente corta, invita me a passare nella maggioranza e ha già dimenticato che solo qualche anno fa fu proprio lui ad influire fortemente affinché il Sindaco di allora Pio Del Gaudio, espressione di centro- destra, venisse mandato a casa”.

Al simpatico consigliere Mariano ribadisco la mia posizione e lo invito a smentirmi se ci sono le condizioni. Al centro-destra in questa fase manca un leader, non me ne voglia nessuno ma faccio serie difficoltà a pensare che attualmente questa figura possa essere individuata fra i vertici di Fratelli d’Italia.

Più duro è apparso il consigliere Nicola Garofalo nei confronti di Roberto Desiderio che in rete aveva scritto, riferendosi proprio a Garofalo, come “per un fiore” le persone fossero disposte a tutto.

Roberto Desiderio – ha dichiarato Garofalomi spiegasse quale fiore io avrei avuto dal Sindaco Marino, piuttosto colgo l’occasione per ricordare allo stesso Desiderio che fra me e lui a trarre vantaggi dalla politica è stato certamente lui visto che da più di 2 anni fa parte della Segreteria di Massimo Grimaldi, consigliere regionale di Forza Italia”.

Nicola Garofalo ha chiuso la chiacchierata con noi facendoci notare come da sempre lui sia rimasto fedele al centro-destra, ma questo ha aggiunto: “non significa che tutto va bene sempre e comunque, vorrei dire a Mariano e Desiderio che non si tratta di dare o meno ragione al Sindaco si tratta piuttosto di prendere consapevolezza della realtà e andare avanti per migliorare e mettere in campo una politica sempre più vicina a quelle che sono le esigenze dei cittadini.”

Intanto anche l’ex Sindaco di Caserta Pio Del Gaudio è intervenuto nuovamente cercando di mettere pace tra i consiglieri Desiderio e Garofalo, attaccando al contempo chi decise di mettere fine all’unica ed ultima esperienza del centro destra a Caserta. Riportiamo integralmente di seguito la sua nota stampa.

“Ho dimostrato alla città che posso anche non candidarmi. Sono l’unico che non lo ha fatto. Per il resto in Consiglio ci sono sempre i soliti. Desiderio litiga con Garofalo. Sono due persone perbene. Desiderio e Garofalo sono uomini di centro destra e da sempre sono coerenti con le loro idee politiche. Garofalo è amico di Marino. Non lo nega. Ma nel suo intervento critica la destra casertana. Ritengo ne abbia pieno titolo. E’ uomo di centro destra da sempre. Mi lascia perplesso invece la riflessione di chi, senza motivazioni ed in modo impavido staccando il telefono, decise di mettere fine all’unica ed ultima esperienza politica del Centro Destra a Caserta. Ebbene il nuovo centro destra da costruire, con i Garofalo i Desiderio e tanti altri ancora, non ha bisogno di consigli da carte conosciute. Si parte proprio da questo. Il tempio deve essere liberato sai soliti quaquaraqua”.