Caserta. Presentato il progetto “Qui non si tocca”. L’Assessore Corvino: “Importantissima la prevenzione alla non violenza nelle scuole”

Si è svolta questa mattina, presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, alla presenza di un nutrito gruppo di alunni dell’ITIS “Giordani” la presentazione del Progetto contro abusi e maltrattamenti “Qui non si tocca”, organizzato da Noi Voci di Donne in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità della dr.ssa Maddalena Corvino.

L’idea progettuale nasce dalla pubblicazione del libro “A Piedi Scalzi – Romanzo contro la pedofilia” scritto dalla dr.ssa Pina Farina, presidente del Centro Antiviolenza Noi Voci di Donne.

Assessore Corvino, qual è l’intento di questo progetto?

“Per la prima volta il Comune di Caserta, insieme al Centro Antiviolenza Noi Voci di Donne, propone un progetto contro la pedofilia. L’obiettivo è quello di fare prevenzione per tutelare i nostri ragazzi e per cercare di arginare un fenomeno che ai giorni d’oggi è dilagante. In questa ottica risulta fondamentale far acquisire consapevolezza dell’importanza e delle necessità di raccontare le proprie esperienze ad adulti di fiducia, superando l’imbarazzo che si presenta parlando di sessualità e maltrattamento. Imparare a riconoscere un pedofilo permette a tanti bambini di salvarsi e alle famiglie di intervenire in maniera tempestiva”.

A chi è destinato questo progetto e soprattutto cosa prevede e quando inizierà?

“Il progetto è destinato alle scuole di Caserta di ogni ordine e grado. Esso prevede una serie di incontri con studenti, famiglie ed insegnanti che dovranno necessariamente lavorare in sinergia per abbattere la piaga della pedofilia. Il progetto partirà a settembre, dato che esso fa parte di una progettazione che sto preparando per il prossimo anno scolastico”.