CASERTA. RIONE ACQUAVIVA : LA PROTESTA DEI RESIDENTI E L’ IMPEGNO DI CARLO MARINO

di ANTONIO DE FALCO

CASERTA.Che I residenti del Rione Acquaviva protestino contro il degrado nel quale sono costretti a vivere da anni quasi non fa piu’ notizia.

Non fa piu’ notizia neanche l’ abbandono delle istituzioni in questa parte di Caserta che da sempre rappresenta un cospicuo bacino di voti elettorali per tutti quei candidati che ,in cambio di consensi, si sono impegnati ad un riqualificazione,di fatto mai avvenuta.

E’notizia di oggi la protesta di alcune famiglie del Rione Acquavia e precisamente di Piazza Po e di Via Volturno dove da un mese circa nell’ asfalto si sono aperte delle voragini pericolosissime sia per il transito automobilitico che pedonale.

Ad alimentare la protesta dei residenti anche lo stato di degrado, ormai storico della peschiera allocata al centro di Piazza Po divenuta una vera e propria discarica a cielo aperto.

Altro motivo di protesta e’ infine lo stato di abbandono in cui giace la villetta sita in via Acquaviva nei pressi di Piazza Po dove erbacce e animali randagi predominano indisturbati a dispetto di ogni forma di civilta’.

Un lume di speranza a e’ arrivato Sabato scorso quando il Sindaco Carlo Marino si e’ recato sul posto per confrontarsi con I residenti al fine di trovare una soluzione di vivibilita’ condivisa con l’ amministrazione Comunale.

Una soluzione che il Sindaco si e’ impegnato a trovare in breve tempo nonostante le perplessita’ dei presenti che non hanno esitato a ricordare al primo cittadino le numerose promesse di intervento ricevute in passato dalle amministrazioni comunali e mai rispettate.