Caserta, SPORT e DEGRADO: AMBO SECCO! Il campo di baseball di San Clemente “se ne cade a pezzi” e il Comune tace. GUARDA LE FOTO!!

di GESUALDO NAPOLETANO

SAN CLEMENTE – In un momento di crisi profonda che sta attraversando l’intera Provincia di Caserta, la città di Caserta rappresenta il vero e proprio emblema di un “declino” logorante e progressivo.

A quanto pare in città, sport e degrado sembrano camminare di pari passo quando invece non dovrebbero affatto formare un binomio vincente.

Che sia ben chiaro, in questo caso parliamo di strutture sportive e della loro “burbera decadenza”.

A pagare le spese di nuovo l’ormai “solita” San Clemente, verrebbe da dire.

Tant’è vero che il campo di baseball di San Clemente, per il quale è stata fatta una dura battaglia in Consiglio comunale dal capogruppo di Fratelli d’Italia Stefano Mariano, continua a restare in una condizione di forte degrado, pregno di quell’indifferenza che nella classe politica gioca il ruolo di protagonista.

Ricostruiamo però con attenzione la lunga vicenda.

A tenere banco nel consiglio comunale del 18 maggio , il botta e risposta fra il Sindaco Carlo Marino e il consigliere comunale Stefano Mariano , Fratelli d’ Italia- Alleanza Nazionale sulla mozione da quest’ ultimo presentata relativa allo stato di degrado del campo di baseball di San Clemente.

Il sindaco Carlo Marino in quell’occasione smontò punto per punto le argomentazioni addotte dal consigliere Mariano , sia da un punto di vista politico che giuridico, invitando lo stesso a ritirare la suindicata mozione.

Ricordiamo altresì che lo stesso Sindaco rassicurò tutti dicendo che fosse già in atto una richiesta di revoca della concessione a Tarabuso da parte dell’ attuale amministrazione comunale da molto prima che il consigliere Mariano presentasse la mozione, che per onor di cronaca e’ datata Marzo 2017.

Addirittura, stando sempre alle parole del primo cittadino, non c’ era alcun motivo per discutere su un argomento per il quale la maggioranza, all’unanimità, si sarebbe immediatamente adoperata prima ancora che venisse presentata la mozione.

Sta di fatto che ad oggi, 25 luglio 2017, del “povero e degradato” campo di baseball di San Clemente non è stato riqualificato un bel nulla.

Nessun intervento da parte del comune! I lavori di ripristino sembrano un miraggio.

E intanto, come se non bastasse, la situazione sembra peggiorare sempre più. La cinta di mura che avvolge al suo interno il campo di baseball, oltre ad essere imbrattata dalla street art, presenta delle profonde spaccature e la possibilità di caduta del muro sul marciapiede rappresenta per i pedoni un gravissimo pericolo.

Un grosso problema anche per la viabilità automobilistica dal momento che gli alberi ed il muro di cinta sono inclinati.

GUARDA LE FOTO!!!