Caserta. Sui licenziamenti degli interinali De Luca omette di dire tutta la verità

Stamattina si respira aria di agitazione e di protesta all’ospedale civile di Caserta. La vicenda che stiamo seguendo da un po’ di tempo, relativa al licenziamento dei lavoratori  interinali a seguito della stabilizzazione dei vincitori di pubblico concorso, ha preso una nuova piega dopo l’intervento del Presidente De Luca sulla questione. Le sue dichiarazioni , un paio di giorni fa nella sede di Confcommercio, hanno inasprito ancor di più gli animi.  DE LUCA, nell’intervento, in linea teorica dice una cosa giusta affermando che i lavoratori assunti a tempo determinato per 6 mesi, alla scadenza , terminano naturalmente il loro impegno lavorativo. Nella realtà le cose stano in modo diverso.  Ci saranno sicuramente lavoratori assunti per non più di 6 mesi e per una sola volta, ma c’è ne sono molti  t altri, che, di 6 mesi in 6 mesi, hanno lavorato per diversi anni. Bisogna quindi  capire come sono stati effettuati e giustificati questi rinnovi. Dopo tanti anni esistono i presupposti di un contenzioso che possa portare ad un acquisito diritto di assunzione a tempo indeterminato? Il numero dei vincitori di concorso è sufficiente a garantire le prestazioni minime per i cittadini?  In ogni caso è opportuno non innescare guerre tra poveri e contrapposizioni dannose tra lavoratori. Perché tutto questo accade a breve distanza dalle elezioni regionali?