CASERTA. Il Colonnello Giuseppe Schiariti è il nuovo comandante del 21^ Reggimento Guastatori, subentra al Colonnello Motti

di NUNZIO DE PINTO

Il Colonnello Giuseppe Schiariti è il nuovo comandante del 21^ Reggimento Guastatori, subentra al Colonnello Motti

CASERTA – Si è svolta venerdì, 6 ottobre 2017, nella sede del 21° Reggimento Genio Guastatori, in Via Ruggiero a Caserta, la cerimonia di avvicendamento al comando dell’Unità tra il Colonnello Ettore Motti, cedente, ed il Colonnello Giuseppe Schiariti, subentrante. Alla cerimonia hanno presenziato il Prefetto Vicario di Caserta, Dott. Gerlando Iorio, il Vescovo della città di Caserta, S.E. Mons. Giovanni D’Alise, il Consigliere Pasquale Antonucci delegato dal Sindaco di Caserta, il Comandante della Brigata “Garibaldi”, Generale di Brigata Nicola Terzano, ed altre autorità civili e militari. Sotto la guida del Colonnello Motti, i Genieri del 21° hanno affrontato molteplici impegni addestrativi e operativi, assolvendo con successo tutti i delicati compiti assegnati. Oltre alle principali attività addestrative nazionali proprie della specialità Guastatori, il 21° è stato impegnato nelle operazioni “Strade Sicure” e “Terra dei fuochi”, fornendo nell’area delle province di Napoli e Caserta, un prezioso concorso alle Forze dell’Ordine nel controllo del territorio e nella lotta alla criminalità, contribuendo alla prevenzione dei reati ambientali. Chiara espressione della capacità “dual-use”, il 21° Reggimento è in grado d’intervenire in ogni momento e su tutto il territorio nazionale nei casi di pubbliche calamità ed utilità a supporto della collettività. In tal senso, vanno evidenziati gli interventi per il recente sisma che ha interessato l’isola di Ischia ed i molteplici assetti impiegati a favore delle popolazioni del centro Italia, colpite lo scorso anno prima dal sisma e successivamente dalle eccezionali nevicate invernali. Il Reggimento, inoltre, ha condotto negli ultimi 3 anni oltre 500 interventi di bonifica del territorio da residuati bellici, neutralizzando circa 1100 ordigni. Uno degli ultimi interventi è stato effettuato lo scorso 20 maggio 2017 quando gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori hanno disinnescato in provincia di Latina un ordigno esplosivo ad alto potenziale, risalente, appunto, al primo conflitto mondiale, occasionalmente rinvenuto nel corso di lavori in un terreno agricolo. Gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori compiono diverse decine di interventi all’anno su una vasta porzione di territorio che abbraccia le province di Isernia e Latina e l’intera Campania. La bonifica da ordigni esplosivi, per lo più residuati bellici della 2^ guerra mondiale, ma anche della I^ Guerra Mondiale, come abbiamo visto, costituisce uno dei compiti più delicati e importanti che l’Esercito Italiano è chiamato ad assolvere, per la difesa e l’incolumità dei cittadini, sull’intero territorio nazionale e, in teatro di operazioni peacekeeping, come in Libano ed Afghanistan. Infatti, nonostante siano passati oltre 70 anni dal lancio di tali ordigni, essi mantengono intatta, se non potenziata, la loro pericolosità. Nel contesto internazionale il 21° concorre ciclicamente alle principali operazioni all’estero, quali Afghanistan, Iraq e Libia. Nel suo indirizzo di saluto, il Colonnello Motti, ha rivolto innanzitutto un commosso pensiero per i Caduti del Reggimento, sia in Patria che in operazioni all’estero, esprimendo poi il suo ringraziamento agli uomini ed alle donne che sotto la sua guida hanno dimostrato grande professionalità in ogni circostanza, sottolineando in particolare le attività svolte al servizio della collettività. Il Colonnello Motti, dopo 3 anni intensi, lascia il comando del Reggimento al Colonnello Schiariti, proveniente dallo Stato Maggiore dell’Esercito.