CASERTANA FC. Tra calciomercato e problemi legati allo Stadio, ore calde per la società del patron D’Agostino

CASERTA – Il calciomercato entra nel vivo e la Casertana non sembra stare a guardare. Salvatore Violante, responsabile del settore tecnico dei rossoblù, nelle ultime ore sta stringendo per Diamante Crispino, classe 94, cresciuto nelle giovanili del Napoli. Il portiere, che nell’ultima stagione è stato in prestito al Bisceglie e al Siracusa, potrebbe rappresentare per i falchetti un ottimo rinforzo considerato anche il fatto che lo scorso anno la squadra non è apparsa di certo impeccabile in difesa. Sul fronte cessioni Salvatore Violante sta lavorando per far restare nella città della Reggia il bomber Gigi Castaldo magari promettendogli un futuro da dirigente proprio con la squadra rossoblù. Sembra ormai fatta invece per il ritorno di D’Angelo all’Avellino con la benedizione dello stesso calciatore. Da definire invece la situazione Floro Flores.

Intanto la Casertana, considerato che lo Stadio Pinto è interessato dai lavori di restyling in vista delle Universiadi, indicherà alla Federazione il Partenio Lombardi di Avellino come campo alternativo per le gare casalinghe. Per onore di cronaca è giusto ricordare che la Casertana è ancora in attesa della documentazione da parte del Comune di Avellino e che se non dovesse arrivare entro oggi, avrebbe di tempo per completare la pratica fino al 24 giugno, pagando però in questo caso una sanzione per il ritardo.