Casertana, riprovaci l’anno prossimo!

Più rimpianti o più soddisfazioni quest’anno?

La lunga stagione 2023/24 della serie C è terminata con le promozioni di Mantova (gruppo A), Cesena (gruppo B) e Juve Stabia (gruppo C). Insieme a queste tre, si aggiunge la Carrarese, che la spunta al “terno al lotto” dei playoff. Le corazzate Avellino e Benevento, eliminate in semifinale, renderanno il girone C del prossimo anno ancora più difficile, come tra l’altro lo è sempre stato. Facciamo un bilancio della stagione della Casertana. L’eliminazione prematura al primo turno nazionale dei playoff ha lasciato per molti tifosi rossoblù l’amaro in bocca. La stagione, però, non è da considerarsi affatto negativa. Basta ricordare che tredici mesi fa i falchetti annaspavano in serie D, con quasi nessuna possibilità di promozione in C. Dopo pochi mesi la metamorfosi, che ha portato il sodalizio campano a sfiorare persino la B! Bisogna ripartire con quest’idea, da quanto fatto di buono quest’anno, che è davvero notevole. Basti pensare ai dodici risultati utili consecutivi a fine anno solare. È certo che a quel punto molti sognavano la B, ma i miracoli li fa solo il Padre Eterno. Ci sono molte cose ed aspetti da prendere come base per il prossimo anno, quando la B sarà un obiettivo ragionevole. Cruciale calciomercato, allenatore, spirito di squadra e società. Il calciomercato potrebbe essere più semplice dell’anno scorso, visto che ora la squadra è più appetibile. Per l’allenatore, sarà difficilissimo sostituire Cangelosi, ormai dato per partente e con gli occhi addosso di mezza serie C. Non dimentichiamo che la scalata ai piani alti della terza serie è partita anche grazie a lui. Lo spirito di squadra sarà essenziale. Grinta, coesione, spirito di gruppo, unione d’intenti dovranno essere tasselli da riempire sin dal primo giorno di ritiro. La società, poi, deve dimostrare coi fatti che si vuole vincere, con gente onesta e (perché no?) anche disposta a fare sacrifici economici, dando, già loro, giuste motivazioni e buon esempio alla squadra. Si sblocchi a tal fine in nodo-stadio, cruciale per le ambizioni della Casertana calcio. Ci siamo fatti le ossa, ora dobbiamo solo spiccare il volo, falchetti!