Cesa – Chiarimenti dell’Amministrazione comunale sulle luci cimiteriali

Il Comune specifica che non è stata emessa alcuna ordinanza che vieta la possibilità ai cittadini di poter installare luci a batteria già in possesso

CESA – In occasione della ricorrenza dei defunti, l’Amministrazione Comunale chiarisce alcuni aspetti relativi alla gestione delle luci cimiteriali. Da quest’anno vi è una nuova ditta che gestisce il servizio, continuano, però, ad essere diffuse notizie errate in merito alla possibilità di installare luci momentanee all’interno del cimitero.

Si coglie l’occasione per specificare che non è stata emessa alcuna ordinanza che vieta la possibilità ai cittadini di poter installare luci a batteria già in possesso. Inoltre non risulta vera la notizia secondo cui si è obbligati ad acquistare le luci dalla ditta incaricata ne sono previste sanzioni per l’utilizzo di luci a batteria.

“Da quest’anno nel cimitero non solo avremo un impianto elettrico più moderno e funzionale, ma i costi si sono anche notevolmente ridotti – spiegano i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale – con la predisposizione della tecnologia a Led dunque a risparmio energetico”. Le tariffe dell’anno scorso erano le seguenti: croce a 10 lampade € 15,00 e croce a 16 lampade € 24,00. Le tariffe di quest’anno sono invece croce a 21 led € 9,00, croce a 30 led € 12,00, croce a cuore a 32 led € 13,00.

Oltre al rifacimento degli impianti elettrici è stato realizzato l’impianto di diffusione sonora con trombe e microfono e installazione di cestini porta rifiuti dislocati in tutto il cimitero. Subito dopo queste festività la ditta incaricata continuerà le opere di ammodernamento con l’installazione dell’impianto fotovoltaico, la fornitura di scale a castello e panchine.