Cesa – I Carabinieri di Marcianise arrestano due pusher per il reato di spaccio di stupefacenti

Uno dei due malviventi, barricatosi all’interno del citato appartamento, è stato bloccato solo dopo che Carabinieri sono riusciti ad entrare attraverso una delle finestre dell’appartamento

CESA – Prosegue incessante l’attività investigativa degli uomini e delle donne della Compagnia di Marcianise dell’Arma dei Carabinieri. Infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile (N.O.R.M.) della predetta Compagnia, in Cesa (CE), nel corso di un servizio volto a prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, di D. P., cl. 1990, residente a Sant’Arpino (CE) e R. N., cl. 1988, residente a Sant’Antimo (NA).

I militari dell’Arma, dopo aver effettuato l’accesso presso un parco del comune di Cesa, hanno bloccato uno dei due arrestati mentre tentava di darsi alla fuga. Lo stesso domiciliato al piano rialzato di una delle palazzine del parco, accortosi della presenza dei Carabinieri dalla visione delle telecamere a circuito chiuso poste a protezione dell’attività illecita, stava cercando di scavalcare un balcone nascosto tra alcuni cespugli. L’uomo, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 10 gr. circa di Cocaina ancora da tagliare.

Nella circostanza, il suo complice, barricatosi all’interno del citato appartamento, è stato bloccato solo dopo che Carabinieri sono riusciti ad entrare attraverso una delle finestre dell’appartamento.

A seguito di perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi ritagli di cellophane e una termosaldatrice elettrica, oltre ad un bilancino di precisione, utilizzati per il confezionamento dello stupefacente. Gli arrestati, sono stati sottoposti ai domiciliari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.