Cimitero di Aversa, A.I.F.V.S. “Facciamo rinascere il cimitero”

Cimitero di Aversa,A.I.F.V.S. ODV e associazione “Ai cittadini Aversani per la rinascita del cimitero”: “Interventi dell’amministrazione superficiali? Invitiamo i cittadini a non utilizzare i servizi igienici.

(Comunicato Stampa 14/05/2021) Cimitero di Aversa, A.I.F.V.S. ODV e
associazione “Ai cittadini Aversani per la rinascita del cimitero”:
“Interventi dell’amministrazione superficiali? Invitiamo i cittadini a
non utilizzare i servizi igienici.
AVERSA.   Nella giornata di martedì 4 maggio si è tenuto, presso il comune di
Aversa, l’associazione “Ai cittadini Aversani per la rinascita del
cimitero” ha incontrato, presso la sede comunale, il neoassessore al
cimitero, Francesco Sagliocco, ed i consiglieri Roberto Romano
ed Emanuele Turco.  Durante la riunione, sono stati affrontati due temi
al centro del dibattito pubblico: la predisposizione del parcheggio con
strisce blu’ in prossimità del cimitero ed il prezzo condominiale
relazionato ai loculi. “Non vogliamo credere che l’amministrazione voglia
lucrare sulle disgrazie dei cittadini, avendo, quest’ultimo, concesso di
porre le strisce blu proprio nella piazzetta antistante all’ingresso –
affermano all’unisono, in una nota congiunta, l’Associazione Italiana
Familiari e Vittime della Strada ODV (presieduta da Alberto Pallotti) e
gli attivisti de “Ai cittadini Aversani per la rinascita del cimitero”,
facente capo a Nicola Nardi -. Il cimitero è un luogo di
culto particolarmente sentito. Chi vi si reca, lo fa per lutto o, in
altri casi, per sotterrare un proprio caro. Siamo indignati”. Il comitato
e l’associazione in tutela delle vittime della Strada si pongono
importanti quesiti: “La somma di26,82 euro versata da ogni condomino,
moltiplicata per i 4400 loculi presenti, in quali è finita? A cosa sono
destinati tali fondi? Abbiamo o non abbiamo il diritto di sapere questi
soldi come vengono utilizzati, dato che non esistono servizi di cui
usufruisca la comunità? Non è stato utilizzato nemmeno un centesimo per
mettere in sicurezza la struttura cimiteriale, per rinnovare i servizi
igienici (versanti in condizioni pietose ed inaccessibili), per
la manutenzione ordinaria del verde. Basta interventi spot, ora ci
vogliono soluzioni concrete”.  Nicola Nardi non nasconde la sua amarezza:
È stata una pura illusione questa tanto decantata operosità. Sembrava
che qualcosa si stesse permuovere, ma ancora una volta l’amministrazione
ha dimostrato di fare solo parole. Quanto altro tempo dobbiamo attendere
per la rimozione di tutte lesterpaglie e rami lasciati in bella vista?
Cogliamo l’occasione per ringraziare l’assessore Elena Caterino che,
nonostante non sia di sua competenza, ha provveduto a far liberare aree
verdi vittime di incuria e degrado. Siamo ormai arrivati agli sgoccioli:
a fine mese il comune dovrà approvare il classico bilancio. L’assessore
Benedetto Zoccola aveva già individuato una somma pari a4 2800,00 € da
destinare ai lavori cimiteriali. Qualora quanto promesso
dall’ex Assessore non venga garantito, si tratterebbe dell’ennesima
dimostrazione di inaffidabilità comunale. Poniamo ancora fiducia nelle
promesse fatte, intanto ci duole invitare i cittadini a non utilizzare i
bagni del cimitero”.  Volto sul territorio del presidente
dell’A.I.F.V.S. ODV,Alberto Pallotti, è il delegato, vicepresidente e
responsabile delle sediassociative di Aversa e dell’Agroaversano, Biagio
Ciaramella: “Il nostroreferente, da tre anni a questa parte, si è mosso
con decisione per lasottoscrizione del protocollo ufficiale con il
comune di Aversa, ma il tutto èancora fermo ad un’attesa di convocazione
ormai pluriennale – afferma il leaderPallotti -. A questo punto ci
conviene confidare nell’amministrazione cheverrà. Affrontiamo
problematiche legate alle buche sulle strade, alle strisceblu, al
cimitero ed alla sicurezza del mercato ortofrutticolo”. Unatteggiamento
nei confronti del protocollo che l’A.I.F.V.S. ODV el’associazione “Mamme
Coraggio”, presieduta da Elena Ronzullo, non hanno riscontrato nel comune
di Trentola Ducenta “la cui amministrazione, con ilsindaco Michele
Apicella ed il vicesindaco Vincenzo Sagliocco, ha dato lagiusta
importanza all’accordo, attivandosi in tal senso sin dai
giornisuccessivi all’insediamento. A loro vanno i nostri più sentiti
ringraziamenti”.