Coinvolta la Federico II nei lavori per Asl Napoli 1 Centro

Il Dipartimento di Ingegneria supervisionerà i lavori presso il Complesso degli Incurabili

Prosegue il lavoro della struttura commissariale della Asl Napoli 1 Centro volto a risollevare le sorti del Complesso monumentale Santa Maria degli Incurabili, interessato ormai da tempo da un grave quadro fessurativo e dove di recente si è verificato il crollo di una volta nella chiesa di Santa Maria del Popolo. Dopo i sopralluoghi con i Vigili del Fuoco, Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio culturale, Soprintendenza per i Beni artistici e monumentali, Protezione Civile e Comando di Polizia locale, l’attenzione del commissario straordinario Ciro Verdoliva è volta a completare gli accertamenti tecnici propedeutici a una Conferenza dei Servizi che dovrà valutare e condividere le azioni e gli interventi necessari per ripristinare una situazione gravemente compromessa.

“Abbiamo già eseguito il monitoraggio del sottosuolo con il geo-radar – spiega Verdoliva – per evidenziare cavità e consistenza dei terreni nonché attivato il monitoraggio continuo che ci consente di raccogliere i dati e controllare ogni movimento tridimensionale dell’edificio. Stiamo completando l’aggiornamento del quadro fessurativo per compararlo a quello del 2015 già agli atti dell’ufficio tecnico. Vista l’importanza dei luoghi e la complessità della situazione ho disposto che i primi accertamenti siano completati entro la settimana prossima così da definire un primo livello di rischio”.

Intanto, Verdoliva ha sottoscritto una convenzione con il Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, che fornirà alla Asl Napoli 1 Centro un supporto finalizzato alla definizione delle azioni con indicazione delle tipologie di interventi di messa in sicurezza dei manufatti che hanno bisogno di cura.