CONFINDUSTRIA CASERTA OSPITA LA DIRETTRICE DELLA REGGIA, TIZIANA MAFFEI

Collaborazione sulla valorizzazione culturale e sul turismo.

Una visita istituzionale, utile a creare un rapporto di sinergia tra gli industriali della provincia di Caserta e la Reggia. Oggi pomeriggio la direttrice di Palazzo Reale, Tiziana Maffei, si è recata, su invito del Presidente Luigi Traettino, presso la sede di Confindustria Caserta, dove ha incontrato gli organi direttivi della struttura. Accanto al Presidente Traettino erano presenti iVicepresidenti Giovanni Bo, Adolfo Bottazzo, Angela Casale (Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori), Beniamino Schiavone, il presidente della Sezione Turismo, Vincenzo Moriello, la presidente della Sezione Chimica, Clelia Crisci, il Direttore Generale Lucio Lombardi e il Vice, Lorenzo Chiello oltre a “diversi operatori del settore turistico e alberghiero della provincia di Caserta”.

L’incontro è stato l’occasione per avviare un confronto tra la direzione della Reggia e gli industriali casertani, che da tempo hanno avviato delle attività a supporto della valorizzazione dell’intero territorio casertano, a partire proprio dalla Reggia. In tal senso, si è parlato dell’iniziativa dell’adozione di piazza Carlo III da parte di dieci imprenditori iscritti a Confindustria Caserta, i quali si sono impegnati, dallo scorso ottobre, a riqualificare e a manutenere la piazza per 18 mesi. Gli industriali si sono detti disponibili a collaborare per promuovere e valorizzare la Reggia e tutti gli altri asset culturali e turistici della provincia di Caserta.

“E’ stato un incontro interessante, – ha spiegato il presidente di Confindustria Caserta, Luigi Traettino – che ha fatto seguito alla mia visita alla direttrice Maffei di qualche giorno fa. Sono certo che tutte le realtà istituzionali, economiche e produttive del territorio, ognuna per le proprie competenze, debbano collaborare per la crescita della comunità. Con la direttrice c’è stato un proficuo confronto e abbiamo deciso di avviare una costante sinergia, garantendo la volontà di mettere a disposizione il nostro sostegno e il nostro know-how per ogni iniziativa utile al rilancio della nostra città e della nostra provincia.

E’ chiaro che per raggiungere tale obiettivo è fondamentale che la Reggia faccia da traino, consentendo uno sviluppo complessivo del territorio, che deve essere in grado di cogliere le opportunità che questo straordinario monumento fornisce”.