Contraffazione, centrale abbigliamento nel Napoletano, 4 arresti

Arrestate 4 persone ritenute responsabili di concorso in contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni.

Ad Arzano, nel Napoletano, i Carabinieri hanno scoperto un centro per falsificazione di capi di abbigliamento. Arrestate 4 persone ritenute responsabili di concorso in contraffazione, alterazione o uso di segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni. Tra loro, un 18enne, l’unico incensurato. Indagata in stato di libertà per gli stessi reati una 24enne.

I quattro sono stati sorpresi all’interno di un locale interrato di circa 200 metri quadrati in pessime condizioni igieniche, sanitarie e strutturali che era stato adibito a opificio per la contraffazione di capi di abbigliamento. La perquisizione del locale ha portato al rinvenimento e sequestro di una stampatrice, 41 cliché’ falsi, 100 chili di capi di abbigliamento privi di marca e 30 chili di capi di abbigliamento gia’ contraffatti e confezionati, numerosi bidoni di vernici, pitture e collanti, per cui i 4 sono stati anche denunciati per deposito incontrollato di rifiuti e per immissioni pericolose in atmosfera.