Coronavirus : la situazione attuale nel casertano

 

Di Alessandra Carcatella

Caserta. Mentre il Presidente della Regione Campania De Luca emette un’ordinanza che da oggi 27 febbraio fino al primo marzo dispone la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia, delle scuole di ogni ordine e grado e delle università della Campania per consentire interventi di disinfezione straordinaria, due tamponi positivi sono stati inviati dalla Regione all’Istituto superiore di Sanità. Si tratta di due donne, una italiana del casertano di 24 anni ed una ragazza di origini ucraine di 25 anni proveniente da Cremona, arrivata al pronto soccorso di Vallo della Lucania. Entrambe le pazienti dovranno essere trasferite al Cotugno, dove saranno poste in isolamento. Soffermandoci sulla nostra concittadina la positività del tampone ha fatto scattare immediatamente le procedure previste dal protocollo sanitario, per cui sono state rintracciate prontamente anche le persone con cui la ventiquattrenne sarebbe venuta in contatto al fine di svolgere i dovuti controlli sanitari e nonostante la situazione sia sotto controllo il direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo ha decretato per le sei persone venute in contatto con la ragazza la quarantena in casa. L’assenza di focolai campani non sta rallentando, ad ogni modo, l’attivitá di misure precauzionali. All’esterno degli ospedali si lavora per il montaggio di tende, si prevede la fornitura di 400 mila mascherine protettive ed infine la messa a disposizione di ambulanze attrezzate per il trasporto di pazienti positivi al coronavirus.

Al di lá degli estremi allarmismi, dell’isteria di massa e delle fake news che come sempre contagiano molto più di un virus i social e le menti dei lettori, inevitabilmente confusi, la situazione ad oggi è ancora sotto controllo. Si attendono aggiornamenti.