Costagliola Pasquale, c’è bisogno di controllare le aree calde della movida casertana

“La movida a Caserta, oltre che essere un momento di divertimento, rappresenta una questione di sicurezza”. È quanto ha affermato Pasquale COSTAGLIOLA dell’Associazione culturale “Casa Hirta”.

“La movida a Caserta, oltre che essere un momento di divertimento, rappresenta una questione di sicurezza”. È quanto ha affermato Pasquale COSTAGLIOLA dell’Associazione culturale “Casa Hirta”.

“Migliaia di persone si muovono in città in un’area ristretta. I momenti di tensione sono ricorrenti causa l’affollamento” – ha aggiunto – “Venerdì scorso “Casa Hirta” ha inaugurato una sorta di controllo delle aree calde ed ha avuto occasione di segnalare un principio di rissa in via Vico. Tanti sono i problemi sul campo, come l’uso di bottiglie di vetro vendute dagli esercenti; lo spaccio di sostanze psicotrope latente; l’abbandono massivo di rifiuti in luoghi pubblici; i danneggiamenti, gli schiamazzi notturni, le vendite abusive, etc.

Il sacrosanto divertimento” – ha, infine, concluso Costagliola – “non può trasformare Caserta in una terra di nessuno”.