Covid: sospese le attività ambulatoriali non urgenti

 

Il direttore generale dell’Asl di Caserta Ferdinando Russo ha deciso di sospendere, a causa dell’emergenza coronavirus, tutte le attività ambulatoriali distrettuali “non urgenti” con un provvedimento ad horas che prevede lo svolgimento delle prenotazioni effettuate entro le successive 72 ore, rinviando tutte le altre.

 

Il rischio è che i pazienti, fino a nuova comunicazione, siano costretti a pagare tutte le visite mediche.

Un problema, che si affianca a quello della
scarsa disponibilità di reagenti per effettuare i tamponi. 

Infatti, a causa dell’eccessiva richiesta negli ultimi giorni, l’Asl ma in particolare i laboratori privati accreditati dalla Regione sono costretti a declinare le richieste dei pazienti che vogliono effettuare tamponi e test sierologici.