Curiosità dal mondo animale:il cuculo

Sì, proprio lui: il simpatico uccelletto che a ogni ora , o frazioni di essa, fuoriesce dalla porticina che sovrasta l’orologio e che con il suo verso annuncia che è passato altro tempo. Il cùculo. Molti non sanno delle sue abitudini durante il periodo in cui si ritrova a deporre l’unico uovo dopo la stagione degli amori. E’ un volatile molto attento e ben presto scova qualche nido di ignari altri uccelli per portare a termine il suo machiavellico piano. Il cùculo non costruisce un nido e così, mentre una coppia di volatili è fuori del proprio per procurarsi cibo, piomba in uno già costruito e che accoglie già una nidiata e repentino vi lascia il suo. Gli ignari uccelli, proprietari del nido, ritornati al loro compito di “covatori” si prendono cura di tutte le uova.
Il tempo passa e la schiusa avviene: i piccoli pulcini non sono tutti uguali. Ce n’è uno molto più grande e i genitori fanno a gara per procurar loro il cibo necessario per renderli forti e in grado di crescere onde spiccare il volo verso la libertà e il proprio destino. Il pulcino clandestino a furia di spintoni, uno a uno, scaraventa nel vuoto gli altri e diviene l’unico superstite accentrando su di sè attenzione e cibo fornitogli dai genitori. Questo è il cùculo: volatile che vive di ozio e incapace di pianificare la propria esistenza come tutti gli altri suoi simili volatili.

 

Volendo fare dei paragoni con alcune realtà di vita umana c’è da chiedersi: quanti genitori diventano, nel corso delle vicissitudini familiari, figli di cùculo spingendo e cacciando fuori dal nido gli altri pulcini o semplicemente qualche pulcino indesiderato, perchè incapace di difendersi o, peggio ancora, una bocca in più da sfamare? La differenza sta nel fatto che il cùculo segue il suo istinto naturale mentre gli esseri umani e, per giunta, genitori compiono un vero delitto a confinare un figlio a un incerto destino solo perchè, quest’ultimo, non riesce a realizzare i propri sogni. FATO.