DECEDUTA A POCHE ORE DAL PARTO. Domani l’esame autoptico sul corpicino della piccola Maria Grazia

CASERTA – Non si rassegnano i genitori della piccola Maria Grazia Morrone, deceduta a poche ore dal parto all’Ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta, nella giornata di mercoledì 11 settembre (clicca qui per leggere l’articolo).

Il papà della piccola stenta a credere che la figlia non abbia potuto vedere la luce per responsabilità di chi avrebbe potuto e soprattutto avrebbe dovuto chiamare il chirurgo di turno per un taglio cesareo rapido. Il nonno materno, Prisco Santoro, è disperato e chiede giustizia da parte della Magistratura, mentre la madre non è ancora riuscita a superare questo momento tragico.

Intanto la città di San Prisco resta in attesa dei risultati dell’esame autoptico che avverrà alla presenza del medico legale nominato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Tutti in città si augurano che la punizione per chi ha commesso questo errore sia esemplare, mentre il legale della famiglia Morrone è fiducioso.

L’Amministrazione comunale è vicina alla famiglia Santoro e Morrone, e soprattutto alla giovane coppia che purtroppo per circostanze ancora da chiarire non ha potuto abbracciare la sua dolce figliola.