DEGRADO URBANO A CASERTA | Vandalizzata Scuola Materna

Accaduto nella notte un caso di baby-vandalismo a Santa Barbara di Caserta

Il vandalismo più meschino è quello contro le scuole. Quanto accaduto nella notte tra l’otto e il nove giugno a Santa Barbara, frazione del Comune di Caserta, è un caso realmente preoccupante.

Le telecamere della Chiesa adiacente la scuola materna comunale hanno ripreso i cinque autori del crimine, tre ragazzi e due ragazze, mentre si introducevano nella scuola per mettere in subbuglio l’edificio.

A dare l’allarme la mattina seguente sono stati i residenti, che subito hanno allertato i Carabinieri, che immediatamente hanno fatto partire le indagini.  Sarà difficile, però, trovare prove sufficienti contro questi vandali, i cui volti rimarranno ignoti poiché coperti dai cappucci.
Stando all’opinione delle persone del posto bisognerebbe partire dai ragazzini che abitano nel rione tuorese poco distante. Stando, alle immagini di videosorveglianza, infatti, è facilmente stimabile l’età dei giovani criminali, che si aggirerebbe tra i 14 e 17 anni.

Dopo quest’ultimo incidente si discute ancora di degrado a Caserta. In effetti le periferie, come il centro cittadino, sono soggette ad un degrado urbano di enorme entità. La sorveglianza sembra non bastare mai, eppure proprio in periferie critiche come questa non se ne avverte mai la presenza.
Come al solito la conclusione di queste storie ci porta alla riflessione circa il problema sicurezza. Il Comune di Caserta e la Questura a quanto pare non hanno disposto un presidio di polizia che effettui per lo meno delle ronde notturne, come al contrario avviene nel pieno centro città.