Del Monaco (M5s) chiede intervento dei Carabinieri e sequestro dell’area

Manca di tutto, dalla pompa idraulica in caso di incendio (c'è, ma non è funzionante, priva di cisterna o altro da cui attingere acqua) ai servizi igienici per i lavoratori, costretti ad 'ovviare' in modi indecorosi. L'aria che si respira è malsana, vi sono perdite maleodoranti, scarti marci e in putrefazione sparsi un po' ovunque...uno schifo totale! C'è poi chi occupa abusivamente, da tempo, parte del suolo per vendere/riciclare cassette per il trasporto della frutta, in modo del tutto illegale.

MADDALONI – Dopo l’incendio al mercato ortofrutticolo di Maddaloni il deputato del M5s Antonio DEL MONACO ha chiesto l’intervento dei Carabinieri ed il sequestro dell’area ritenuta una vera e propria bomba ecologica e teatro di diverse illegalità. È quanto si legge sulla pagina Fb del deputato pentastellato in merito: “In tarda mattinata, insieme alla consigliera comunale Tina Santo, siamo giunti sul posto: lo spettacolo è nauseante, una situazione del tutto fuori controllo, inaccettabile, lontana anni luce da ogni norma igienico-sanitaria!

Manca di tutto, dalla pompa idraulica in caso di incendio (c’è, ma non è funzionante, priva di cisterna o altro da cui attingere acqua) ai servizi igienici per i lavoratori, costretti ad ‘ovviare’ in modi indecorosi. L’aria che si respira è malsana, vi sono perdite maleodoranti, scarti marci e in putrefazione sparsi un po’ ovunque…uno schifo totale! C’è poi chi occupa abusivamente, da tempo, parte del suolo per vendere/riciclare cassette per il trasporto della frutta, in modo del tutto illegale.

In assenza di un responsabile, dopo una serie di telefonate, alla presenza della Polizia municipale, ho dovuto far intervenire Carabinieri e Forestale per un eventuale sequestro: avevo detto che non mi sarei fermato e sarei tornato a controllare la situazione. Ho dato del tempo, fiducia. Bene, il tempo è scaduto… ed ora si cambia musica”.