Donna 68enne di Caserta, indagata del delitto di incendio boschivo doloso.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri Forestali di Caserta hanno dato esecuzione a
un’ordinanza di applicazione di misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.,
emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale
Procura della Repubblica, nei confronti di una 68enne di Caserta, indagata del delitto di
incendio boschivo doloso.
L’odierno provvedimento riflette gli esiti di un’attività investigativa, coordinata dai
magistrati della IV Sezione della Procura di Santa Maria Capua Vetere, specializzata nel
settore della criminalità ambientale, che ha riguardato un incendio boschivo di vaste
proporzioni – oltre 10 ettari – sviluppatosi il 21 agosto 2023 ai piedi del versante
collinare denominato “Monticello” della frazione Centurano del comune di Caserta.
Per domare le fiamme del vasto incendio si è reso necessario l’intervento di un Canadair
inviato dalla Protezione Civile Nazionale di Roma e di un elicottero della Regione
Campania, oltre a squadre antincendio dei Vigili del Fuoco di Caserta
Si precisa che il destinatario del provvedimento cautelare adottato nel contesto
investigativo illustrato è da ritenersi presunto innocente sino a sentenza definitiva e, in ogni
caso, le misure precautelari sono state assunte senza il contraddittorio con le parti e le
difese; contraddittorio che avverrà davanti al giudice terzo, che potrà valutare anche
l’assenza di ogni forma di responsabilità in capo agli indagati ovvero imputati.