Dopo gli Oscar arrivano i Wedding Awards: Nicole, Pignatelli e Save the Children ricevono il premio del settore nuziale

A pochi giorni di distanza dagli Oscar, tornano i premi più prestigiosi del settore nuziale assegnati ogni anno da Matrimonio.com ai migliori professionisti dei matrimoni. I premi vengono conferiti alle aziende dalle coppie che le hanno scelte per le loro nozze e che, con le loro recensioni, stabiliscono i vincitori delle 18 categorie

Matrimonio.com, portale leader a livello mondiale nel settore nuziale, ha presentato i vincitori della 6ª edizione dei Wedding Awards, considerati tra i premi di maggiore prestigio nel mondo del wedding nonché gli unici basati sulle recensioni degli sposi.

Dopo un anno di duro lavoro, matrimonio dopo matrimonio, i professionisti del settore nuziale possono finalmente sfruttare il primo trimestre dell’anno per rallentare il ritmo e tirare le somme: infatti, il periodo tra gennaio e marzo registra un numero di matrimoni nettamente inferiore, come riporta il Libro Bianco del Matrimonio. Inoltre, questa è la stagione dell’anno in cui vengono assegnati i Wedding Awards, premi molto ambiti e degno riconoscimento all’eccellente lavoro svolto, nonché stimolo per ripartire con energia per affrontare una nuova stagione di eventi.

Le coppie che hanno organizzato le nozze su Matrimonio.com, portale di grande aiuto per l’80% degli sposi italiani, sono decisive per la concessione di questi premi, poiché i vincitori vengono nominati a partire dalle recensioni ricevute. I premi Wedding Awards vengono assegnati al 5% delle aziende di Matrimonio.com con il maggior numero di recensioni e con il miglior punteggio. Quest’anno, le coppie hanno pubblicato più di 100.000 recensioni, tenendo in considerazione alcuni fattori come professionalità, rapporto qualità/prezzo e qualità del servizio.

A questa edizione dei Wedding Awards hanno partecipato più di 55.000 aziende iscritte al portale che, da adesso in poi, potranno vantare il bollino dell’ambito premio all’interno della loro vetrina digitale su Matrimonio.com. Il premio è sinonimo di un servizio eccellente per gli sposi e rappresenta un marchio di qualità su cui le coppie di futuri sposi possono fare affidamento per trovare i migliori fornitori di nozze.

Tra le categorie premiate troviamo banchetti, catering, fotografi, pasticcerie di torte nuziali, professionisti dell’estetica o i veri protagonisti del Grande Giorno: gli abiti da sposa e da sposo. All’interno di questa categoria troviamo sia i piccoli punti vendita che i grandi brand della moda nuziale italiana come Nicole, con due premi ottenuti, e Maison Signore per le spose e Carlo Pignatelli e Petrelli per gli sposi.

Per quanto riguarda il ricevimento e altri servizi per le nozze, tra i vincitori di questa edizione meritano una menzione Villa Zaira (Lecce), Blue Marlin Club (Napoli) e La Barcella (Milano) nella categoria Banchetto. Nella categoria Fotografia e video, ricordiamo Grazia d’Anna (Catania) e Fotografia Casaluci (Lecce). Infine, nonostante la lista sia molto più lunga, alcuni dei premi delle altre categorie sono stati assegnati a Matteo Geri Eventi (Roma) e Florever (Alessandria).

Per le coppie italiane, il matrimonio è un’occasione non solo per esaudire tutti i loro desideri, ma anche per compiere un gesto solidale, come dimostrato dal premio assegnato alla ONG Save the children. Infatti, le bomboniere di questa organizzazione sono tra le più apprezzate dagli sposi nella categoria omonima.

Nina Pérez, CEO di Matrimonio.com, sottolinea l’emozione con cui ogni anno vengono assegnati questi premi e spiega che i Wedding Awards hanno un doppio obiettivo per il portale: “Sono il nostro modo di riconoscere il lavoro e la serietà delle aziende e il nostro impegno con gli sposi per aiutarli ad organizzare il loro matrimonio. Hanno un grande valore all’interno del settore, trattandosi di premi assegnati da clienti che hanno già usufruito dei servizi. Per le aziende premiate sono un motivo di prestigio che fa crescere ulteriormente il loro business, mentre per i professionisti che non hanno vinto questa edizione rappresentano un incentivo a dare sempre di più”, afferma la CEO di Matrimonio.com, “senza fornitori non potremmo occuparci di matrimoni, poiché sono fondamentali per organizzare matrimoni di ogni genere, da quelli più intimi e semplici a quelli più sfarzosi e con molti invitati”.

La lista completa dei vincitori di tutte le province e categorie è disponibile su Matrimonio.com. Ne approfittiamo per congratularci con tutti coloro che sono stati premiati per l’ottimo lavoro svolto e per aver realizzato i sogni di migliaia di coppie che si sposano ogni anno in Italia.

L’elenco completo dei vincitori per regione è consultabile all’indirizzo www.matrimonio.com/wedding-awards