È nata l’Associazione ODV “Comitato Acquapulita”

Lo scorso 4 giugno 2019, in Piazza Ruggiero nr. 14 a Caserta, è stato sottoscritto l’atto associativo di questa nuova realtà denominata: Associazione ODV “Comitato Acquapulita”. 19 i soci fondatori di questa realtà associativa: “Ciaramella Nicola, D’Abbraccio Concetta, D’Amelio Anna, De Matteis Mariano, De Simone Gianluigi, Gallo Rocco, Giannotti Antonio, Graziano Maria Angela, Liotta Giovanna, Lombardi Nicola, Mangazzo Marco, Nogaro Raffaele, Pennino Domenico, Rivezzi Gaetano, Samaria Mariamaddalena, Santagata Nicola, Tozza Gianfranco, Tramontano Maria Giovanna e Vecchiato Mario. Particolarmente significtiva la presenza, fra i soci fondatori, diMons. Raffaele Nogaro.

Le problematiche relativa alla criticità delle fonti idriche il dottor Nicola SANTAGATA è stato il primo a denunciarle già da moltissimi anni. In principio fu solo, poi, man mano si sono aggiunti numerosi altri semplici cittadini e professionisti che hanno a cuore la salute e la sopravvivenza del genere umano su questo Pianeta, l’unico che abbiamo. Non c’è né uno di riserva. Il dr. Santagata, grazie anche alla sua posizione di privilegio, lavorava all’interno dell’ARPAC, ha potuto constatare e toccare con mano, è proprio il caso di sottolineare, quanto sia grave questo problema e come sia assolutamente importante coinvolgere il maggio numero possibile di cittadini su una problematica, quelle di poter bere acqua pulita e sana, che ci tocca da molto vicini.

Le quotidiane denunce di casi di tumore sono il sintomo che, quello tumorale, è un causato da un mutamento genetico del DNA dovuto all’inquinamento sotto qualunque forma esso si manifesti. All’indomani del suo ultimo intervento avvenuto proprio lo scorso 3 maggio 2019, presso il Salone Borbonico a San Nicola la Strada che vide la partecipazione di un folto pubblico di cittadini (ma mai sempre più numerosi), il dr. Nicola Santagata aveva annunciato pubblicamente l’intenzione di costituire un’Associazione che “……perseguirà finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e che avrà come obiettivi fondamentali quelli di salvaguardare e migliorare le condizioni dell’ambiente e utilizzare in maniera accorta e razionale le risorse naturali, in special modo quelle idriche….”.

A seguito di questa sua intenzione, numerosi sono state i cittadini che hanno deciso di affiancare Nicola Santagata in questo suo percorso che, nel denunciare proprio le criticità delle fonti idriche di approvvigionamento e non solo, dovrà “tampinare”, tallonare, molto da vicino le Istituzioni politiche a qualsiasi livello (Regione Campania, Provincia, Comuni) affinché il bene comune dell’Acqua potabile sia preservata contro qualsiasi forma di corruzione politica e clientelismo che pensi solo alla propria tasca e non al bene supremo della “VITA”.

Così lo scorso 4 giugno 2019, in Piazza Ruggiero nr. 14 a Caserta, è stato sottoscritto l’atto associativo di questa nuova realtà denominata: Associazione ODV “Comitato Acquapulita”. 19 i soci fondatori di questa realtà associativa: “Ciaramella Nicola, D’Abbraccio Concetta, D’Amelio Anna, De Matteis Mariano, De Simone Gianluigi, Gallo Rocco, Giannotti Antonio, Graziano Maria Angela, Liotta Giovanna, Lombardi Nicola, Mangazzo Marco, Nogaro Raffaele, Pennino Domenico, Rivezzi Gaetano, Samaria Mariamaddalena, Santagata Nicola, Tozza Gianfranco, Tramontano Maria Giovanna e Vecchiato Mario.

In tale sede è stato anche nominato il primo Consiglio Direttivo. Il sodalizio non poteva avere altro presidente che Nicola Santagata, promotore dell’iniziativa, affiancato da Mariano De Matteis (con la carica di vice-presidente), Domenico Pennino (segretario) e dai quattro consiglieri Maria Giovanna Tramontano, Marco Mangazzo, Gianluigi De Simone e Gianfranco Tozza”. La presenza all’interno dei 19 soci fondatori del Vescovo Emerito di Caserta, Mons. Raffaele NOGARO, da sempre a fianco di tutti coloro che lottano per avere un mondo pulito, è particolarmente significativa per il perseguimento della salvaguardia e del miglioramento delle condizioni dell’Ambiente, di queste fondamentale bene che Nostro Signore ci ha donato.