EL ‘CABRONCITO’ MARC MARQUEZ SUONA LA DECIMA AL SACHSENRING

Decima vittoria di fila per lo spagnolo sul circuito tedesco del Sachsenring 're' indiscusso in terra tedesca e della MOTO GP

MOTOGP

Germania (Sachsenrnig) – Non c’è ne sta per nessuno al Sachsenring, trionfa Marc Marquez per la decima volta di fila sul circuito tedesco (RECORDMAN ASSOLUTO).
Partito dalla pole position perde la testa della gara solo per pochi metri appannaggio di Vignales, dovuta ad una partenza con una leggera impennata che gli ha fatto perdere velocità allo start, ma è un ‘fuoco di paglia’ come si suol dire, già alla prima curva si riprende la posizione che gli compete la prima e lascia il vuoto dietro di sè.

Inutili i tentativi di stargli dietro prima di Vinales, sulla Yamaha e poi di Rins, caduto rovinosamente quando era secondo sulla Sukuzi del team di Davide Brivio perdendo un podio oramai sicuro a pochi giri dal termine.

Lo spagnolo sulla Honda Repsol fa il vuoto, in testa dall’inizio alla fine, dopo la pole position cha già lasciava presagire che non ci sarebbe stata storia.

Alle sue spalle si conferma Viñales, arrivato con un distacco di 4″5 con la Yamaha, mentre per le due pedine della linea verde, insidie o presunte tali (più presunte che effettive), come Quartararo e Rins (come già detto), finiscono mestamente nella ghiaia fuori pista. Ottimo il terzo posto di Carl Crutchlow, che non saliva sul podio dal Qatar.

Per quanto concerne gli italiani quarto Petrucci, quinto Dovizioso compagni di squadra sulla DUCATI, duellanti sino a pochi metri dal traguardo finale, male Valentino Rossi sulla sua Yamaha mai competitivo e soltanto ottavo in una stagione per ora vissuta nell’ombra.

Allunga nella classifica mondiale dunque Marquez che non sembra avere rivali quest’anno, ‘RE’ di Germania, cittadino onorario del Sachsenring, la sua seconda casa, suona la decima di fila, il pilota da battere nel mondiale anche se sembra che l’unico che possa fermarlo sia solo sè stesso (difficile visto l’andazzo della Moto GP di quest’anno).

Una curiosità, arrivo a braccia conserte per lo spagnolo sulla Honda, dominatore assoluto, come a mimare beh questo è tutto….troppo facile….

1

M. Marquez

Honda·#93
0:41:08.27625
2

M. Vinales

Yamaha·#12
+4.587s20
3

C. Crutchlow

Honda·#35
+7.741s16
4

D. Petrucci

Ducati·#9
+16.577s13
5

A. Dovizioso

Ducati·#4
+16.669s11
6

J. Miller

Ducati·#43
+16.836s10
7

J. Mir

Team costruttori Suzuki MotoGP·#36
+17.156s9
8

V. Rossi

Yamaha·#46
+19.110s8
9

F. Morbidelli

Yamaha·#21
+20.634s7
10

S. Bradl

Honda·#6
+22.708s6
11

T. Rabat

Ducati·#53
+26.345s5
12

P. Espargaro

KTM·#44
+26.574s4
13

A. Iannone

Aprilia·#29
+32.753s3
14

T. Nakagami

Honda·#30
+32.925s2
15

K. Abraham

Ducati·#17
+37.934s1
16

H. Syahrin

KTM·#55
+41.615s0
17

F. Bagnaia

Ducati·#63
+56.189s0
18

M. Oliveira

KTM·#88
+57.377s0
19

A. Espargaro

Aprilia·#41
NT0
20

A. Rins

Team costruttori Suzuki MotoGP·#42
NT0
21

J. Zarco

KTM·#5
NT0
22

F. Quartararo

Yamaha·#20
NT0