ELEZIONI EUROPEE | I più odiati sono i Rom

Quanto e come i leader politici contribuiscono alla diffusione dell’odio nella rete? Quali reazioni e sentimenti generano nel pubblico raggiunto sui social network? Quali temi e target scatenano più di altri l’hate speech? Sono alcuni dei quesiti ai quali Amnesty International sta provando a dare una risposta, analizzando i contenuti pubblicati dai candidati all’Europarlamento e le risposte degli utenti.

Nella prima settimana di monitoraggio “rom” è il tema che ha scatenato il maggior numero di polemiche sui social media, col 76% (oltre 3 su 4) di contenuti negativi, seguito da “immigrazione” (73%); “minoranze religiose” (70%), “donne” (65%) e “solidarietà” (63%). Intanto il lavoro di monitoraggio continua: i prossimi aggiornamenti saranno pubblicati il 17 e il 24 maggio.