ENTE IDRICO. Qualche Consigliere regionale ‘fa il gioco delle tre carte’ e tradisce il segretario provinciale del PD

Il presidente della Provincia risponde a Cimmino: «Mi denunciasse, poi in tribunale eventualmente leggerà chi dei suoi consiglieri regionali ha parlato anche per lui»

CASERTA – Continua a tenere banco la polemica aizzatasi nella giornata di ieri sulla candidatura al consiglio dell’Ente Idrico provinciale del consigliere comunale di Pietramelara Pasquale Di Lauro (clicca QUI per leggere l’articolo). Alle parole del segretario provinciale del PD Emiddio Cimmino, il quale ha dichiarato di voler adire le vie legali nei confronti del presidente della Provincia, Giorgio Magliocca ha subito risposto.

«Cimmino è un fenomeno – ha dichiarato – vuole risolvere le questioni politiche con le querele? Mi viene da ridere. Mi denunciasse, poi in tribunale eventualmente ascolterà e leggerà chi dei suoi consiglieri regionali ha parlato anche per lui. Centrosinistra ridicolo e puerile».

Dalle parole del presidente Magliocca emerge un fatto chiaro ed inconfutabile: qualcuno tra i Consiglieri comunali che si sono seduti al tavolo per la formazione della lista unitaria di centrosinistra “Acqua Democratica”, ha letteralmente fatto il ‘gioco delle tre carte’ e probabilmente ha ben pensato di intavolare un accordo con Forza Italia per un proprio tornaconto.