ENTRANO I LADRI IN CASA, UOMO SI DIFENDE MA FINISCE IN OSPEDALE

hanno bussato alla porta della loro vittima: una volta entrati lo avrebbero malmenato e derubato. L’episodio è avvenuto della notte del 20 gennaio ed è stato denunciato ai carabinieri due giorni dopo dalla vittima dell’aggressione, A.D.M., agricoltore di quasi 60 anni, che vive sulla strada che porta al santuario di Miane, in via Carmine. Un’abitazione isolata, in mezzo ai campi.

E’ stato lo stesso 60enne, come detto, a far entrare i ladri. L’uomo, aggredito, ha provato ad affrontare i malviventi, armati con una pistola (quasi sicuramente giocattolo). Il padrone di casa è stato picchiato dai ladri che sono poi riusciti a fuggire con un bottino di circa 300 euro. L’agricoltore, dopo il furto, è andato in ospedale dov’è stato dimesso con una prognosi di due settimane per le ferite riportate. Informati dell’accaduto i carabinieri di Vittorio Veneto e Col San Martino stanno esaminando i filmati delle videocamere di sorveglianza presenti in zona. Essendo l’abitazione isolata tra i campi non sarà però facile risalire alla strada da cui sono arrivati e fuggiti i malviventi.