Esclusiva. Buone notizie dal covid hospital di Maddaloni

Il covid hospital di Maddaloni, incurante delle chiacchiere che vogliono infangarlo a tutti i costi e dei giochi di palazzo che vogliono usarlo a loro uso e consumo continua il suo lavoro di garantire il diritto alla salute e la cura dei pazienti. E’ di ieri la notizia che nei giorni scorsi è stato eseguito, con successo, il primo intervento di chirurgia di un paziente covid che si è poi, successivamente all’operazione, si è anche negativizzato. L’equipe del prof. Iovino, primario della chirurgia, ha inaugurato le sale operatorie post covid per pazienti covid, con un intervento di chirurgia multimediale.

Dalla terapia sub- intensiva giungono notizie altrettanto positive. I reparti covid  diretti dal dott. Fusco e l’ex primario rientrato dalla pensione De Lucia, continuano a mandare a casa pazienti guariti e a registrare zero contagi tra il personale.

Ieri sono state dimesse  2 donne di Mondragone, una bulgara e una italiana. A questo va poi aggiunto che, magistralmente diretto dalla direzione generale con gli organi competenti territoriali di Mondragone, si é riusciti a mettere 2 bulgari presso le proprie abitazioni in quarantena domiciliare in quanto asintomatici anche secondo le linee guida dell’Oms.

Tutto questo grazie agli sforzi di chi ci lavora che oltre    a garantire cura e tutela dei cittadini, si è preoccupato anche della dignità di queste persone, mostrando grande umanità e senso di responsabilità.

Noi non possiamo che dirvi ancora grazie e invitarvi a ricordare, nei momenti più difficili,  la lezione dantesca: “non ti curar di loro ma guarda e passa”.