ESCLUSIVA Mondragone. PUC. Vigilia infuocata, i tecnici contro l’Amministrazione Pacifico

MONDRAGONE – Alla vigilia dell’approvazione del preliminare del nuovo Piano Urbanistico Comunale fuochi e fiamme nella città rivierasca, dove i tecnici operanti nell’ambito del territorio mondragonese hanno presentato all’Amministrazione comunale un documento in cui hanno posto in evidenza le notevoli difficoltà che riscontrano nell’esercizio della loro professione.

All’interno del documento (che alleghiamo in calce) i tecnici lamentano “l’assenza di un confronto preventivo, oltre che in itinere e successivo, finalizzato a superare eventuali criticità emerse e/o riconosciute da parte dei vertici dell’ufficio tecnico comunale”.

Inoltre “l’assenza di condivisione con i tecnici comunali anzitutto dei tempi e dei modi relativi all’iter dell’approvando P.U.C., oltre che il ritardo nell’interlocuzione preventiva con la Città, è divenuta insostenibile ed inqualificabile”.

Insomma quello che emerge chiaramente dal documento sottoscritto dai tecnici del Comune è l’inconsapevolezza da parte dell’Amministrazione comunale del ruolo importante che la categoria tecnico professionale riveste per la crescita di Mondragone. Ma soprattutto ciò che spaventa maggiormente è che, l’assenza di un costante confronto e di una leale collaborazione stia diventando a quanto pare una costante nel rapporto fra le categorie-professionali ed il Comune di Mondragone.